Contenuto sponsorizzato

Una grande "giardino" di ceramica realizzato dai giovani pazienti degli ospedali di Merano e Bolzano. Ecco l'iniziativa di Lene Thun

Sono stati coinvolti i bambini e i ragazzi dei reparti di Pediatria e Day Hospital di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale San Maurizio di Bolzano e Pediatria e Psichiatria dell’Età Evolutiva dell’Ospedale Tappeiner di Merano

Pubblicato il - 14 settembre 2021 - 18:55

BOLZANO. All’Ospedale di Bolzano è fiorito un nuovo Giardino. Si tratta di un’opera collettiva realizzata dai bambini e ragazzi durante i laboratori permanenti di ceramico-terapia, servizio offerto e organizzato dalla Fondazione Lene Thun Onlus (parte di Lenet Group, evoluzione di Thun Spa) negli ospedali di Bolzano e Merano.

 

Inaugurata nel pomeriggio di ieri nella hall della struttura sanitaria alla presenza del presidente della fondazione, Gerhart Gostner, della Charity General Manager della Fondazione, Paola Adamo, del direttore del comprensorio Umberto Tait e del sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi, è la prima creazione presentata dalla Fondazione altoatesina dopo lo scoppio della pandemia da Covid-19 e rappresenta un segno di rinascita.

 

Ma non solo: “Fiorisce un giardino” – nome dato all’opera in ceramica popolata da animali, frutti, funghi e altre piccole figure scelte dai piccoli – simboleggia anche il percorso di cura e di crescita dei bambini, che, a poco a poco, lo hanno coltivato e se ne sono presi cura, vedendolo fiorire, proprio come succede con sogni e desideri. In particolare, sono stati coinvolti i bambini e i ragazzi dei reparti di Pediatria e Day Hospital di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale San Maurizio di Bolzano e Pediatria e Psichiatria dell’Età Evolutiva dell’Ospedale Tappeiner di Merano.

“Svelare questa bellissima opera collettiva realizzata dalle mani di bambini e ragazzi ci rende orgogliosi e pieni di gioia. Tutti insieme hanno intrapreso un percorso di crescita e valorizzazione delle proprie abilità, esprimendo la propria creatività e tenacia durante i laboratori e facendola convergere in un unico grande progetto comune. Vogliamo ringraziare infine l’ospedale di Bolzano e di Merano per permetterci di ospitare i nostri laboratori, che contribuiscono a migliorare la qualità della vita dei piccoli pazienti durante il percorso di cura”, ha dichiarato Gerhart Gostner, presidente della Fondazione Lene Thun Onlus.

 

“La pandemia da Covid-19 ha necessariamente influito anche sui nostri laboratori in presenza, senza però mai fermare la nostra attività", ha commentato Paola Adamo, Charity General Manager della Fondazione Lene Thun Onlus e Csr Director di Lenet Group. "L’opera collettiva ‘Fiorisce un giardino’ vuole essere una ripartenza, un segnale positivo, anche e soprattutto per i bambini in cura che l’hanno realizzata”.

 

“È un piacere per me poter inaugurare con voi, lo splendido risultato del lavoro che i nostri piccoli ospiti hanno realizzato insieme ai volontari della Fondazione. Progetti come questo, non solo coinvolgono in modo creativo i nostri pazienti, ma regalano momenti di spensieratezza e permettono di rendere meno traumatico il loro soggiorno in ospedale. Ringrazio i rappresentanti della Fondazione presenti e tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto”, conclude il direttore del Comprensorio sanitario di Bolzano Umberto Tait.

La Fondazione Lene Thun Onlus è attiva con 51 laboratori permanenti in 30 strutture ospedaliere e presto aprirà il primo servizio permanente di ceramico- terapia anche in Germania. Nel corso del 2020-21 l’attività di terapia ricreativa è proseguita, nonostante la pandemia, anche grazie ai laboratori di ceramico- terapia digitali per i bambini in cura negli ospedali. Dal 2014 la Fondazione Lene Thun Onlus ha offerto i suoi laboratori di ceramico-terapia a più di 35.000 bambini.

 

Per i pazienti, la manipolazione dell’argilla agisce in due modi: regala un’immediata sensazione di benessere e divertimento, e dall’altro lato permette, attraverso la creazione di forme tridimensionali, di dare voce alla propria sfera emotiva, attenuando le paure e la sofferenza interiore, creando i presupposti per ricevere aiuto e sviluppare l’autostima e la socializzazione.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 ottobre - 19:17
L'incidente è avvenuto sulla provinciale tra Zambana e Mezzolombardo. Il conducente del mezzo pesante è stato trasferito all'ospedale [...]
Cronaca
25 ottobre - 21:44
La tragedia è avvenuta a Stelvio in Alto Adige. Nonostante il tempestivo arrivo della macchina dei soccorsi, un 70enne ha perso la vita
Cronaca
25 ottobre - 18:05
A due anni e mezzo dalla caduta del dittatore Omar al-Bashir, la transizione democratica in Sudan subisce una battuta d'arresto con la presa del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato