Contenuto sponsorizzato

Dopo 29 anni Riva del Garda riunisce la comunità medico-scientifica internazionale: ''Quattro giorni di lavoro, 450 presenze e 9 sale usate in contemporanea''

Nel 1993 a Riva del Garda si svolse per la prima volta il Congresso della società europea del basicranio, associazione scientifica multidisciplinare nata quell’anno dall'intuizione di un gruppo di otorinolaringoiatri, neurochirurghi e neuroradiologi che decise di dare corpo alle idee di una nuova frontiera della chirurgia. Dopo 29 anni, Esbs è tornato in Italia nella sua location originaria

Pubblicato il - 23 aprile 2022 - 20:12

RIVA DEL GARDA. Il Congresso della società europea del basicranio è tornato in Italia dopo 29 anni. Quattro giornate di lavori che hanno richiamato a Riva del Garda 450 presenze internazionali. 

 

"Siamo felici e orgogliosi di aver ospitato nuovamente Esbs in questo avvio della stagione congressuale”, il commento di Renata Farina, Congress manager di Riva del Garda Fierecongressi. "Un congresso prestigioso e di respiro internazionale, che ha ben rappresentato il desiderio di ritornare ad incontrarsi in presenza, soprattutto a livello internazionale, dopo due anni di stop forzato. Ci auguriamo che questo possa essere di buon auspicio per la ripresa di cui tutto il settore degli eventi, e non solo, ha grande bisogno".

 

Nel 1993 a Riva del Garda si svolse per la prima volta il Congresso della società europea del basicranio, associazione scientifica multidisciplinare nata quell’anno dall'intuizione di un gruppo di otorinolaringoiatri, neurochirurghi e neuroradiologi che decise di dare corpo alle idee di una nuova frontiera della chirurgia, costituendo una società che rappresentasse il comune sforzo nell'affrontare patologie che interessano la base del cranio considerate fino ad allora inoperabili. Dopo 29 anni, il Congresso è tornato in Italia nella sua location originaria e proprio in questi giorni, dal 20 al 23 aprile, si è svolto al Centro cCongressi di Riva del Garda.
 
Ben 4 giornate di lavori che hanno richiamato 450 presenze internazionali185 relatori e discussant16 sponsor ed espositori300 contributi scientifici di cui 40 tavole rotonde presentati in contemporanea in 9 sale. Questi i numeri del Congresso che, con la regia organizzativa dell’agenzia Nord Est Congressi, è parte della rassegna di appuntamenti medico-scientifici del 2022 ospitati nella struttura gestita da Riva del Garda Fierecongressi.
 
Un importante momento di confronto, il primo dopo la pandemia che consentito di riunire in presenza medici, ricercatori e professionisti del settore provenienti da tutta Europa e non solo (Austria, Belgio, Canada, Germania, Polonia, Spagna, Paesi Bassi, Regno Unito, Portogallo, Repubblica Ceca, Stati Uniti d’America, Svizzera, Ungheria), che hanno condiviso argomenti di rilevante valore scientifico in ambito chirurgico e diagnostico, studi e progressi fatti da ciascuna delle discipline del basicranio a beneficio di tutti i pazienti.
 
Orinolaringoiatria, neurochirurgia, neuroradiologia, radioterapia e oncologia medica sono state le principali branche della medicina poste al centro del Congresso, come spiegato dai due presidenti del Congresso Giovanni Danesi e Davide Locatelli

 

I presidenti hanno anche evidenziato “il grande privilegio di riportare dopo tanti anni il Congresso Esbs in Italia, il Paese dove la società scientifica è stata fondata. In questo quarto di secolo abbiamo assistito a una formidabile evoluzione dei metodi diagnostici, che ha aperto la strada alla definizione di nuovi approcci chirurgici sviluppati per incrementare la prognosi dei pazienti e diminuirne le complicazioni. Per questo Congresso ci siamo impegnati a creare un programma scientifico caratterizzato da ampi spazi per le discussioni di casi clinici al fianco di speakers qualificati, ottenendo un grande successo grazie ai contributi innovativi portati, alla puntuale organizzazione e all’ospitalità ricevuta”.

Durante l’evento non sono mancati particolari momenti di networking come le cene di gala organizzate al PalaVela e a Spiaggia Olivi piuttosto che la corsa non competitiva Esbs Run, che hanno arricchito il ricco programma scientifico e coinvolto i partecipanti in iniziative capaci di valorizzare l’anima business-leisure del territorio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 5 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
06 luglio - 11:41
Alessandra De Camilli è scampata alla tragedia sulla Marmolada ed è stata ricoverata all’ospedale Santa Chiara di Trento, il compagno invece è [...]
Cronaca
06 luglio - 10:31
Dopo essere stato distrutto da una valanga a dicembre 2020 il rifugio Pian dei Fiacconi sul versante nord della Marmolada non ha più [...]
Cronaca
06 luglio - 11:36
L'autoscala dei pompieri è stato tamponato da un camper, il conducente però non si è fermato e ha continuato il viaggio. L'appello dei vigili [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato