Contenuto sponsorizzato

"Aiutiamo la famiglia di Abdallah a Gaza", la raccolta fondi del Circolo Arci: "Organizzeremo alcuni momenti informativi sulla Palestina e sul parkour a Brentonico"

Una raccolta fondi organizzata dal Circolo Arci: "E' un amico con il quale siamo in fase di organizzazione di alcuni momenti informativi dedicati alla Palestina e allo sport del parkour a Brentonico"

Pubblicato il - 04 marzo 2024 - 18:52

BRENTONICO. Una raccolta fondi per aiutare Abdallah Inshasi, originario della striscia di Gaza, e la sua famiglia. Questa l'iniziativa del Circolo Arci di Brentonico.

 

"E' un amico - spiega il Circolo Arci - con il quale siamo in fase di organizzazione di alcuni momenti informativi dedicati alla Palestina e allo sport del parkour a Brentonico".

 

 

"Abbiamo deciso di attivare una raccolta fondi per la sua famiglia e quella di un suo amico - prosegue il Circolo Arci - intrappolati a Rafah in condizioni terribili".

 

Le donazioni possono arrivare tramite la piattaforma gofundme, dove trovate anche testimonianze, foto e un video-appello che hanno realizzato il fratello e l'amico (Qui info).

 

Chi preferisce può anche donare direttamente con bonifico intestato al Circolo Arci di Brentonico, causale "donazione per Abdal" all'Iban: IT39J0801634420000027091061.

 

"Sarà nostra cura e responsabilità comunicare sulla piattaforma tutte le donazioni ricevute, anche tramite bonifico. E terremo informati tutti rispetto a ogni novità", conclude il Circolo Arci.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
22 aprile - 20:25
Diversi casi di gelate, in particolare sulla Destra Adige e in Vallagarina. Il presidente di Cia-Agricoltori italiani del Trentino, Paolo Calovi: [...]
altra montagna
22 aprile - 18:00
Venendo perlopiù da altrove, queste donne si sono fermate ad Anversa degli Abruzzi per recuperare e reinventare una vita da "Donne Rurali". [...]
Cronaca
22 aprile - 18:41
Depositate le motivazioni con cui i giudici d'Appello hanno confermato le pene in primo grado ai due manager colpevoli della morte di Greta Nedotti [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato