Contenuto sponsorizzato

Dal raduno di e-bike all'apertura degli impianti per raggiungere i rifugi in quota, il Primiero è pronto per avviare la stagione estiva

Dopo una primavera caratterizzata da eventi sportivi di prestigio, come il Giro d’Italia e i Campionati italiani di arrampicata, il territorio di San Martino di Castrozza, passo Rolle, Primiero e Vanoi è pronto per l’avvio di una stagione estiva tra eventi e iniziative

Foto di Roberto De Pellegrin
Pubblicato il - 17 giugno 2024 - 12:37

PRIMIERO SAN MARTINO DI CASTROZZA. Dopo una primavera particolarmente densa di eventi sportivi di prestigio come il Giro d’Italia e i Campionati italiani di arrampicata sportiva a San Martino di Castrozza, passo Rolle, Primiero e Vanoi è tutto pronto per l’avvio di una stagione estiva che si preannuncia altrettanto prolifica di proposte e di iniziative.

 

Numerosi saranno infatti anche gli appuntamenti in programma a partire dalla seconda metà di giugno, specialmente quelli dedicati allo sport. Dopo la Sportful Dolomiti Race, martedì 18 e mercoledì 19 giugno San Martino di Castrozza ospiterà l’arrivo della terza e la partenza della quarta tappa del Tour Transalp.

 

Si passa poi a sabato 6 luglio con la Primiero Dolomiti Marathon, giunta quest’anno alla nona edizione. Il week end successivo del 13-14 luglio da non perdere il Colbricon Bike Fest, festival multidisciplina sul mondo del freestyle sulla Jump Area di Ces. 

 

Domenica 14 luglio ci sarà anche l’appuntamento con il Raduno Vanoi E-bike, alla sua terza edizione. Gli appuntamenti sportivi proseguiranno poi per tutta l’estate fino ad ottobre, andando a implementare un programma ricco di eventi gastronomici, concerti (a partire dagli appuntamenti con il Trentino Music Festival per Mezzano Romantica dal 12 giugno al 28 luglio), rassegne culturali come la 38esima edizione di Dolomitincontri.

 

Già dagli scorsi fine settimana a San Martino di Castrozza sono aperti gli impianti di risalita Colbricon Express e Tognola che hanno dato la possibilità ai primi turisti di un assaggio di alta quota, in una prima parte di giugno caratterizzata dalla presenza di neve sopra ai 2000 metri. Entrambi questi impianti apriranno in via continuativa dal 15 giugno al 15 settembre.

 

Sul versante delle Pale di San Martino invece l’apertura degli impianti Colverde-Rosetta è prevista da sabato 22 giugno, con una stagione che si prolungherà fino a domenica 29 settembre. A Passo Rolle invece la Seggiovia Paradiso sarà operativa dal 20 luglio al 25 agosto. Confermata anche in questa estate 2024 la Dolomiti Summer Card, con le opzioni 3 giorni su 5 o 5 giorni su 7, a cui si affianca anche la Dolomiti Super Summer, card che permette di accedere ai circa 100 impianti del Dolomiti Superski (Qui per tutte le informazioni sulle due card).

 

Con l’apertura degli impianti di risalita riaprono anche i rifugi alpini. Oltre al rifugio Treviso aperto già da inizio giugno, sabato 15 giugno darà inizio alla stagione estiva anche il rifugio Mulaz, a cui seguiranno poi da giovedì 20 giugno anche il rifugio Pradidali, il rifugio Velo della Madonna e il rifugio Rosetta.

 

A Passo Rolle il rifugio Capanna Cervino e il rifugio Laghi di Colbricon apriranno nel weekend 14-15 giugno, andando ad aggiungersi alle malghe e ai ristoranti già aperti da qualche settimana. A San Martino invece sono già operativi Malga Ces, Malga Crel e il ristorante in quota Tognola, mentre Baita Colverde e Malga Valcigolera apriranno dal 22 giugno, implementando l’offerta dei ristoranti in paese, già da attivi da alcune settimane come quelli delle valli di Primiero, Vanoi e Mis e della Val Canali.

 

Quella del 2024 sarà un’estate ricca di opportunità anche per gli appassionati della bicicletta, con una bella novità che riguarda il downhill. Al San Martino Bike Arena di Tognola un nuovo tracciato affiancherà i percorsi “Thriller”, “Back in Black” e “Abbey Road”. Si tratta di “Final Fantasy”, un’adrenalinica flow line di 4,7 chilometri per 500 metri di dislivello, aperta a partire da sabato 6 luglio. Un tracciato con un progressivo aumento di difficoltà grazie al quale i riders alle prime armi potranno migliorare la propria tecnica e prendere confidenza con nuovi ostacoli. Costruendo però linee e traiettorie diverse chi sa già il fatto suo potrà divertirsi tra gap, salti, drop e paraboliche.

 

Un nuovo percorso che andrà ad implementare una proposta a cui si aggiungono anche i due tracciati del Colbricon Bike Park, la Jump Area inaugurata nel 2023 sul versante di Ces, i due Pump Track di Primiero e San Martino di Castrozza, le ciclopedonali e i numerosi percorsi mtb e gravel presenti sul territorio.

Per questi ultimi, considerata la vastità in termini chilometrici dei tracciati e la necessità di procedere con gli urgenti lavori boschivi post Vaia (bostrico), si consiglia di consultare sempre la percorribilità e lo stato attuale dei percorsi bike ed escursionistici (Qui info).

 

Confermato anche nel 2024 poi il San Martino Gravity Pass, ticket che permette di usufruire degli impianti di Tognola e Colbricon Express per un’unica immersiva esperienza downhill (Qui per le informazioni sul costo della card sono disponibili).

 

Agli eventi e alle attività outdoor si aggiungono le tante esperienze organizzate che sono già prenotabili nel catalogo esperienze di Apt, grazie al quale sarà possibile prenotare direttamente online in pochi semplici passaggi (Qui info).

 

Confermatissimo su questo fronte anche il programma Dolomiti Family Adventures, ampio catalogo online di proposte esclusivamente dedicate alla famiglia (molte delle quali fruibili congiuntamente da genitori e figli), pensate per accontentare sia i bambini più piccoli (a partire dai 3 anni), sia i ragazzi dai 13 anni in su. Dalle passeggiate a cavallo al trekking con i lama, senza dimenticare canyoning e la ferrata didattica con le guide alpine e i voli in parapendio (Qui per info). 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 luglio - 15:30
Ad intervenire anche i senatori del Gruppo per le Autonomie, Julia Unterberger, Luigi Spagnolli, Pietro Patton e Meinhard Durnwalder: [...]
Montagna
16 luglio - 15:50
Il ragazzo si trovava nelle vicinanze della croce di vetta, a monte del rifugio Don Zio Pisoni quando, probabilmente sporgendosi, ha perso [...]
Montagna
16 luglio - 17:28
I due bambini di 11 e 12 anni si trovavano con la zia quando all'improvviso sono spariti dalla sua supervisione
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato