Contenuto sponsorizzato

"Esplorare, celebrare e immaginare (insieme) le quasi dimenticate terre 'collettive' della Vallagarina", al via "Usi civici in festa"

Il programma di "Usi civici in Festa" nasce dalla volontà di invitare i più "ad esplorare, celebrare e immaginare le quasi dimenticate terre civiche delle Comunità della Vallagarina attraverso dialoghi aperti, formati artistici, degustazioni e musica"

Di S.D.P. - 13 aprile 2024 - 19:47

ROVERETO. Si sta svolgendo in Vallagarina l'evento "Usi Civici in Festa", organizzato dall'associazione La Foresta - Accademia di comunità, che per oggi, 13 aprile e domani, 14 aprile, ha dato vita ad un programma con la volontà di invitare i più "ad esplorare, celebrare e immaginare le quasi dimenticate terre civiche delle Comunità della Vallagarina attraverso dialoghi aperti, formati artistici, degustazioni e musica".

 

In particolare, si tratta di un'occasione conviviale aperta a tutti "per scoprire, anche senza conoscenze sul tema, questi importanti elementi del patrimonio naturale e culturale locale", riferiscono dall'associazione. Il momento culminante delle due giornate ha avuto luogo proprio oggi alle 15, quando è stata presentata una mappa digitale online dei terreni ad uso civico della Vallagarina.

 

Questa mappa, realizzata nei sei mesi scorsi da Flora Mammana di La Foresta in collaborazione con Maurizio Napolitano e con il sostegno della Fondazione Allianz, "rivela - fanno sapere - in un formato accessibile e open source tutte le attuali particelle catastali gravate da uso civico della Vallagarina e di alcuni altri comuni catastali del Trentino come Folgaria, Arco o Mezzolombardo".

 

Gli usi civici sono diritti di utilizzo collettivo su terreni o altri beni immobili privati, di cui godono i membri di una comunità. Sono sistemi sociali in cui le risorse sono condivise da una comunità, che definiscono anche le modalità di utilizzo e produzione, distribuzione, circolazione e cura di tali risorse attraverso forme di governance democratiche ed orizzontali.

 

Storicamente radicati nella vita rurale, i diritti di uso civico, "riguardano il godimento di foreste, prati, cave, fiumi, laghi, orti, sistemi di irrigazione, rifugi, strade e molto altro ancora, sui quali gli/le abitanti locali esercitano da tempo immemorabile queste consuetudini. Questo perché per centinaia di anni l’utilizzo collettivo di questi beni era fondamentale per la sopravvivenza e l’autosostentamento delle comunità".

 

E proseguono: "Oggi, in Trentino, le comunità che abitano in un determinato luogo sono titolari dei beni collettivi cioè ne sono a tutti gli effetti comproprietari. I beni collettivi sono per legge inalienabili, cioè non possono essere venduti né ceduti senza l’esplicito consenso dei proprietari originari - spiegano da La Foresta -. Nonostante ciò, è un dato di fatto che negli ultimi due secoli la superficie dei terreni ad uso civico si sia ridotta sensibilmente".

 

Potrebbe una valorizzazione contemporanea dei beni collettivi storicamente legati al mondo rurale, essere teatro dello sviluppo di pratiche di sussistenza rigenerative che aiutano ad affrontare le crisi sociali ed ecologiche dei nostri tempi? "Considerando l'urgenza dei cambiamenti climatici e la crescente perdita di biodiversità in Trentino, diventa sempre più evidente quanto sia cruciale che le comunità si prendano cura e valorizzano questi beni pensando alle generazioni future".

 

E concludono: "Attivandoci come comunità, abbiamo ancora il diritto di co-gestire una fetta enorme del nostro territorio a sostegno del buon vivere. La proposta dell’associazione La Foresta è quindi di trovare dei modi per riappropriarci dei beni collettivi e di portare la loro gestione e ridefinizione nella nostra quotidianità contemporanea; una quotidianità in cui va per forza trovato un equilibrio tra il benessere personale, collettivo e planetario".

 

"Usi civici in Festa" proseguirà domani a Volano a partire dalle 14: si inizierà con l'incontro "Girovaghiamo" in via Tei, per poi spostarsi al parco Dos dei Ovi per un laboratorio con merenda. 


Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 17:33
I centri vaccinali di Arco, Mezzolombardo, Pergine Valsugana e Trento sono rimasti aperti per l'intera mattinata e sono stati moltissimi i [...]
Cronaca
18 maggio - 16:26
Sistemato in una cella singola, per due giorni resterà a Roma, mentre ad inizio settimana sarà trasferito in Veneto. In un primo momento si era [...]
Cronaca
18 maggio - 17:20
E' successo nelle scorse ore nel Bellunese, fortunatamente non ci sono state persone coinvolte. Sul posto è intervenuta la squadra dei vigili [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato