Contenuto sponsorizzato

I trentini vivono più a lungo ma muoiono di più negli incidenti stradali. A Bolzano bevono tanto ma fanno molto sport. Tutti i numeri sullo stato di salute

Nel 2015 la spesa sanitaria pro capite si attesta, nella media italiana, a 1.838 euro. In Provincia di Bolzano però è molto più elevata con 2.255 euro pro capite, in Trentino è di 1.891, poco sopra la media nazionale. Tutti i dati

Di db - 14 aprile 2017 - 20:07

TRENTO. La fotografia sullo 'stato di salute' del Belpaese è contenuta nel Rapporto Osservasalute 2016. Tutti i dati sulla mortalità, sulle aspettative di vita e le cause di morte, sugli stili di vita, il consumo di alcool, di frutta e verdura. Un vero e proprio quadro clinico dei cittadini italiani, divisi per regioni.

 

Per citare solo alcuni numeri, nel 2015 la spesa sanitaria pro capite si attesta, nella media italiana, a 1.838 euro. In Provincia di Bolzano però è molto più elevata con 2.255 euro pro capite, in Trentino è di 1.891, poco sopra la media nazionale.

 

I dati nelle tabelle sono molti, e molto complessa la lettura dei parametri, ma alcune cifre saltano all'occhio più di altre. Le differenze della nostra provincia rispetto alla media delle altre Regioni sono molte, e interessanti anche i raffronti con i nostri vicini sudtirolesi.

 

Speranze di vita alla nascita. Peri i maschi la media nazionale è di 80.1 anni, in Trentino – che si piazza in vetta alla classifica – è però di 81,2. Al vertice anche per la popolazione femminile: se la media italiana è di 84,6 anni, in Trentino è di 85.8.

 

La speranza di vita a 65 anni. Anche questo parametro vede la nostra Regione in testa alla classifica: A 65 anni, per la media dei maschi italiani, la speranza di vita è di 18.7 anni, per trentini e sudtirolesi è di 19.5. Per le donne, la media italiana è di 21.9 anni di speranza di vita a 65 anni mente per le donne della Regione Trentino Alto-Adige è superiore, di 22.9 anni.

 

Tasso di mortalità. Per ogni mille persone muoiono in Italia 107.8 maschi e 68.8 donne. In Trentino si muore meno che nel resto d'Italia con un tasso ben sotto la media (101.4). Per le donne, a livello nazionale il tasso per mille è di 68.8 mentre in Trentino, anche in questo caso al vertice della classifica, è di 61.3.

 

Per quanto riguarda gli stili di vita, sotto la lente di Osservasalute ci sono il fumo di sigaretta, l'alcool e il consumo di frutta e verdura, il sovrappeso, l'obesità e lo il tasso di persone che praticano sport. Anche in questo caso i numeri danno il quadro della situazione, con qualche curiosità. Siamo i più magri, quelli che fumano meno e i più sportivi di tutti.

 

Fumo. In Italia ci sono più di 10 milioni di tabagisti, il 19.6% delle persone fuma sigarette. La percentuale trentina è però la più bassa, nella nostra provincia fuma 'soltanto' il 14% della popolazione.

 

Alcool. Diciamo subito che la percentuale più alta di consumatori di alcool è in Provincia di Bolzano: lì beve il 72.7% della popolazione. In Trentino il 65.5%, di un punto sopra la media italiana che si attesta sul 64.5%. I consumatori a rischio tra gli 11 e i 17 anni sono il 29.6% a Bolzano e 'solo' il 16% a Trento, ben sotto la media nazionale che raggiunge il 19%

 

Tra i rischi sono segnalati il 'binge drinking', la pratica del bere tutto d'un colpo grosse quantità di alcol. A Bolzano questa pratica riguarda il 23% dei maschi (il dato più elevato) mentre a Trento il 20,8. Anche tra le donne Bolzano è in vetta con il 9.7% mentre il Trentino è al 4.5.

 

Consumo di frutta e verdura. I trentini mangiano più verdura in assoluto rispetto a tutti gli altri: il 67% della popolazione ne consuma almeno una porzione al giorno. La media italiana è del 52.6% e gli altoatesini sono ben sotto questo dato, sono fermi al 49%. Altoatesini che seppur producano tonnellate di mele, la frutta la disdegnano: sono la maglia nera, solo il 61% ne mangia una porzione al giorno, contro il 75,4% dei trentini che sono in perfetta media nazionale.

 

Obesità e sovrappeso. In Italia le persone in sovrappeso sono il 35.3%, in Trentino solo il 27.1, e con questo risultato la nostra provincia guadagna il vertice della classifica. Ma per la percentuale di obesi, il Trentino supera la media nazionale (9.8%) con un 10.1. A Bolzano ce ne sono meno, solo il 7.8%. E Bolzano vince sul sovrappeso tra i minori: la percentuale è la più bassa, il 15.4%, mentre in Trentino i ragazzi in sovrappeso tra i 6 e i 17 anni sono il 20.1% a fronte di una media nazionale del 24.9%.

 

Sport. Quei si vince a man bassa. La media nazionale delle persone che non praticano nessuno sport è molto alta e la percentuale è del 39.9. La più bassa è invece la percentuale degli altoatesini, lì soltanto il 10.8 non fa attività fisica, tutti gli altri fanno sport amatoriale o professionale che sia. Bassa anche la performance trentina che contiene i non praticanti al 16%.

 

Incidenti. Qui le Province di Trento e Bolzano sono in vetta alla triste classifica, soprattutto per quanto riguarda il tasso di mortalità 2015 per incidente ogni 10 mila abitanti per i maschi: in Trentino è del 1.42 mente in Alto-Adige del 1.35, superando di gran lunga la media italiana dello 0,96.

 

Infortuni. Il tasso più altro di infortuni sul lavoro 2015 per 100 mila abitanti si stima a Bolzano con il 6.4, a Trento è del 3.6, comunque più alto della media nazionale del 3.2.

 

Contraccezione. Dai dati sulla contraccezione si scopre che le donne trentine usano il preservativo più di altre in Italia: se a livello nazionale la percentuale media è del 39.1%, quella trentina è del 44.4, al secondo posto dopo il Molise. Quelle bolzanine sono invece le prime per uso della pillola contraccettiva con il 28.5% quando la media nazionale è del 25.9. Trentino e Alto Adige sono le province in cui le donne usano meno di tutte la pratica del coito interrotto: a Bolzano solo il 9.4 mentre a Trento il 15,6. La media nazionale è del 19.4.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 19:51

Sono 250 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 37 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 2 decessi, ma si aggiungono le 30 vittime in Rsa. Sono 47 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

24 gennaio - 17:45

Sale il numero dei pazienti in ospedale, stabile quello delle terapie intensive. Altri 2 decessi. Sono state registrate 7 dimissioni e 39 guarigioni nelle ultime 24 ore

24 gennaio - 17:44

Una tragica dimenticanza, un vuoto comunicativo che aggiorna ulteriormente il difficile bilancio dell'emergenza coronavirus in Trentino. Oggi il report riporta di altri 2 decessi, ma il totale sale a 726 vittime nella seconda ondata di Covid-19 e si porta a 1.196 morti da inizio epidemia a seguito di una verifica interna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato