Contenuto sponsorizzato

La sirena salva Akhmedov, Vettori pareggia a Las Vegas

Arti marziali miste. Il trentino parte in sordina, ma poi domina la gara. Vittoria sfiorata nel secondo round: Vettori sottomette il russo, che però resiste un minuto. Nel terzo round Akhmedov è alle corde, ma alla fine è majority draw

Di Luca Andreazza - 31 dicembre 2017 - 15:41

LAS VEGAS (Stati Uniti). Senza vincitori e vinti. Dopo una partenza in sordina Marvin Vettori cresce alla distanza e mette alle corde Akhmedov che viene salvato dalla sirena. E dopo tre round il verdetto è quello del pareggio tra il trentino e il russo. 

 

Un incontro spettacolare e senza esclusione di colpi si chiude in pari a maggioranza, cioè un majority draw: due giudici riportano sul tabellino un 28-28, mentre uno si è espresso in favore di Vettori per 29-28, ma non basta.

 

Wolverine dimostra di aver fatto bene i compiti a casa e sorprende il trentino in avvio del primo round. L'atleta russo, infatti, solitamente soffre i mancini e soprattutto è sempre stato abbastanza prevedibile nella condotta di gara: prima un attacco di pugno e quindi sposta l'attenzione alle gambe. Questa volta Akhmedov lavora di braccia e mette in difficoltà Vettori, che si trova costretto a incassare diversi colpi molto duri: il verdetto dei giudici è di 10-9 per il russo.

 

Akhmedov è ancora aggressivo in avvio di secondo round e rispolvera l'argenteria di casa, ma Vettori è attento e preparato, la sua gara cresce anzi in intensità. Il trentino difende bene e cerca di chiudere il match con un tentativo di finalizzazione.

 

I giochi sembravano fatti, ma Wolverine non ha perso la lucidità per resistere oltre un minuto in quella posizione e alla fine è riuscito a liberarsi pur rimanendo bloccato nella guardia di Vettori. Un round che è stato assegnato da Glenn Trowbridge al trentino per 10-9, mentre Weeks e D’Amato hanno privilegiato il suo avversario con lo stesso punteggio per il maggior numero di colpi messi a segno (17 contro 8).

 

Nonostante i 24 anni e la palma di più giovane atleta della sua categoria in Ufc, un Vettori sempre più maturo nella condotta di gara e nella gestione del match dimostra anche di essere in gran forma e parte all'attacco nel terzo round. Una ripresa a senso unico, nella quale il trentino tempesta di colpi l'avversario, che sembra alle corde. Akhmedov è una maschera di sofferenza e sanguinante dopo una ginocchiata al volto. Il russo cerca di fare leva sull'esperienza per guadagnare secondi preziosi e respirare. Dopo due minuti Wolverine sputa il paradenti (comportamento non sanzionato dall'arbitro) nel tentativo di interrompere momentaneamente la gara e spezzare il ritmo del trentino. Solo la sirena salva il russo dal Ko tecnico.

 

Alla fine però, nonostante il match fosse sembrato favorevole a Vettori tutto si chiude in pareggio. L’atleta trentino, che ha un contratto già rinnovato con Ufc per altri tre incontri dopo quattro match può vantare un ruolino di due vittorie, una sconfitta e un pari.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 11:55

Tovaglie e stoviglie stese a terra per una manifestazione ordinata e silenziosa: “Vogliamo ribadire con chiarezza che il settore dei pubblici esercizi e della ristorazione sta soffrendo in modo pesantissimo le limitazioni imposte dalla normativa anti-covid”

28 ottobre - 11:55

La Francia sta vivendo una situazione drammatica con centinaia di morti al giorno e addirittura oltre 50 mila contagi segnalati domenica. Questa sera l'annuncio di Macron. Si cerca di tenere aperte le scuole elementari ma per bar, ristoranti e negozi pare arrivare la chiusura definitiva 

28 ottobre - 11:41

Una recrudescenza dell'epidemia importante e il presidente Arno Kompatscher si è trovato a firmare diverse ordinanze per cercare di fronteggiare la diffusione di Covid-19, il governatore ha fatto anche un appello: "Ci troviamo di fronte alle settimane decisive per interrompere la catena dei contagi. E' fondamentale fermare la diffusione del virus per tutelare scuola e lavoro”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato