Contenuto sponsorizzato

Accordo fatto tra la Diatec e Lorenzetti, si va avanti fino al 2021

Volley. La società di via Trener e il tecnico marchigiano hanno trovato l'intesa per altre due stagioni. Diego Mosna: "Siamo orgogliosi e fieri della scelta che avevamo operato già nell’estate del 2016"

Pubblicato il - 12 giugno 2018 - 15:50

TRENTO. L'avventura di Angelo Lorenzetti sulla panchina della Trentino Volley continua almeno fino al 2021. Il cinquantaquattrenne allenatore marchigiano e la società di via Trener hanno infatti siglato un accordo per prolungare per ulteriori due stagioni il contratto che sarebbe terminato tra un anno.

 

"Il prolungamento contrattuale di Angelo Lorenzetti è un segnale forte al nostro ambiente e al mondo della pallavolo – dichiara il presidente Diego Mosna -. E’ un’operazione che volevamo concludere da tempo. Nei primi due anni da allenatore ha dimostrato tutte le sue capacità: siamo orgogliosi e fieri della scelta che avevamo operato già nell’estate del 2016".

 

Il tecnico marchigiano, che può vantare in carriera esperienze alla guida delle nazionali giovanili azzurre, nella propria personale bacheca si è aggiudicato tre campionati italiani, due coppe Italia e due Supercoppe italiane tra Piacenza e Modena.

 

"Proseguire il nostro percorso tecnico con Angelo Lorenzetti è stata una naturale conseguenza di tutto ciò che è stato fatto nei primi due anni di lavoro insieme – aggiunge il general manager Bruno Da Re - . E' tra i migliori allenatori in circolazione, non solo per quello che quotidianamente sviluppa in palestra, ma anche per la professionalità e la capacità educativa che dimostra in ogni circostanza e che stanno facendo crescere tutto l’ambiente”.

 

Dopo tre acquisti importanti come quelli di Lisinac, Grebennikov e Candellaro, la campagna di rafforzamento estiva dei gialloblu prosegue nella conferma attesa e voluta: un passaggio questo che consente alla Diatec di progettare il proprio futuro assieme a una guida tecnica di primissimo valore, capace di costruire in pochissimo tempo un feeling particolare con squadra, dirigenza e territorio.

"Sono convinto che chi difende i colori di Trentino Volley è una persona particolarmente fortunata – commenta Angelo Lorenzetti - . Mi sento tale per aver avuto l’occasione di continuare la mia carriera qui. Proseguire questa esperienza era la scelta più logica da compiere. Ho sempre sentito forte la condivisione degli intenti, resa ancora più piacevole dalla possibilità di confrontarsi in maniera positiva su qualsiasi aspetto".

In appena due stagioni, Angelo Lorenzetti ha già collezionato 104 presenze sulla panchina di Trentino Volley, vincendo il 65% delle partite.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato