Contenuto sponsorizzato

Al via il Tour of the Alps, la prima maglia ciclamino è di Pello Bilbao

Tappa inaugurale da Arco a Folgaria. Mercoledì si pedala da Lavarone all'Alpe di Pampeago. I big testano gambe e condizione in vista del Giro d'Italia

Di Luca Andreazza - 16 aprile 2018 - 17:41

FOLGARIA. La prima maglia ciclamino del Tour of the Alps 2018 finisce sulle spalle di Pello Bilbao, portacolori dell'Astana, dopo la tappa inaugurale da Arco a Folgaria per 134,6 chilometri

 

Il corridore spagnolo piazza il colpo dopo 2.530 metri di dislivello a 6 chilometri dall'arrivo e chiude per 6 secondi davanti al compagno di squadra Luis Leon Sanchez e il giovane colombiano Ivan Sosa dell'Androni-Sidermec.

 

In evidenza Chris Froome, il britannico del Team Sky, che ha approfittato di questi giorni in Trentino per fare una ricognizione della cronometro Trento-Rovereto in vista del Giro d'Italia (Qui video), ha testato gambe e condizione in qualche accelerazione sulla salita di Serrada: qui Fabio Aru, altro grande atteso della corsa rosa, ha lasciato per strada quattro secondi.

 

Una vetrina interessante, quella del Tour of the Alps, che vede ai nastri di partenza anche Thibaut Pinot e Miguel Angel Lopez, oltre a venti squadre, nove delle quali World Tour, e la Nazionale italiana di giovani guidata dal trentino Nicola Conci.

 

Martedì seconda tappa, Lavarone-Alpe di Pampeago, 145 chilometri e un durissimo arrivo in quota dopo 7,5 chilometri di ascesa con punte del 16% e media del 10%.

 

Da segnalare che da tre stagioni consecutive si impone il team Sky da Richie Porte nel 2015 a Mikel Landa nel 2016 per finire con Geraint Thomas nel 2017.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 11:04

L’uomo non è l’unico essere vivente a intrecciare relazioni con le altre specie, per esempio corvi e lupi possono collaborare fra loro con gli uccelli che indicano ai carnivori la presenza di prede o carcasse. Ma non solo perché alcuni corvi sono stati visti giocare con i cuccioli del branco

20 gennaio - 11:39

Nel nuovo bollettino sul Coronavirus in Alto Adige sono stati registrati 441 nuovi positivi e 4 decessi. Il bilancio delle vittime sale così a 530 solamente in questa seconda ondata. Aumentano i ricoveri. Nella giornata di martedì il presidente Arno Kompatscher aveva annunciato nuove restrizioni in caso di peggioramento della situazione epidemiologica

20 gennaio - 10:58

Le capre sono state affidate a numerosi allevatori. L'avvocato Schuster rilancia il progetto di rilevare l’azienda agricola nata dalla passione e dall’intuizione di Agitu per garantire continuità al suo progetto. Tutto questo con i soldi che sono stati raccolti 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato