Contenuto sponsorizzato

Arriva la gara più dura del mondo: 400 metri di corsa in salita con pendenza al 78%. La "Red Bull 400" raddoppia

Aperte le iscrizioni per la corsa più tosta di sempre, unica in Italia. L'appuntamento è al trampolino di Predazzo e visto il successo della prima edizione i partecipanti saranno 800

Pubblicato il - 28 marzo 2018 - 18:14

PREDAZZO. E' la gara più breve e dura del mondo, la più faticosa e "taglia gambe" di tutte: 400 metri da correre in salita con una pendenza del 78%. Sono aperte le iscrizioni al Red Bull 400, la gara che sabato 30 giugno torna allo Stadio del Salto Dal Ben di Predazzo, in Val di Fiemme dove i runner provenienti da ogni parte del mondo si sfideranno per scalare la vetta del trampolino di salto con gli sci.
 


Con un percorso di soli 400 metri, con una pendenza del 78%, la competizione premierà chi portando al massimo velocità e resistenza, raggiungerà il traguardo nel minor tempo possibile. Per la seconda edizione italiana, dopo il boom di richieste arrivate lo scorso anno, il numero di iscrizioni è stato raddoppiato e portato a 800 partecipanti, con l’ingresso della staffetta femminile (4x100) che si aggiunge alle quattro categorie già previste: individuale uomini, individuale donne, staffetta maschile (4x100) e staffetta mista (4x100).

 

 

 

 

Tutti gli atleti iscritti all’individuale uomini e donne, la mattina stessa dell’evento, saranno chiamati ad affrontare le batterie di qualifica, che permetteranno ai 50 migliori di accedere alla finale del pomeriggio. Le qualifiche delle staffette verranno indette dal direttore di gara in base al numero totale dei team iscritti, altrimenti si passerà direttamente alla finale.

 

 

 Oltre al Red Bull 400, lo Stadio del Salto di Predazzo a partire dal 1989 ha ospitato innumerevoli gare nazionali e internazionali come le Coppe del Mondo FIS di Salto Speciale, Combinata Nordica e tre Campionati del Mondo FIS di Sci Nordico (1991, 2003 e 2013). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 06 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 luglio - 06:01

L’ex veterinario della provincia di Trento contrario all’abbattimento dell’orsa: “Ogni esemplare ha una sua individualità e pertanto si comporta in modo diverso, JJ4 potrebbe aver agito per difendere i cuccioli, perlomeno le andrebbero concesse le attenuanti generiche e data una seconda possibilità. Probabilmnete era con i cuccioli”

07 luglio - 08:51

Il cartello è stato rilanciato sulla pagina Facebook dell'associazione Azzurro Ionio: "Ci dispiace ma bisogna fare qualcosa". Nei giorni scorsi sempre per protesta con il Trentino erano stata bloccata la corsia d'entrata ad un casello in A22 

06 luglio - 21:42

Fuori dalla discussione sembra esserci la "Strada dei fiori". Abbozzata nel 2016 dalla Giunta precedente in collaborazione con l'Associazione floricoltori trentini per valorizzare i prodotti dei floricoltori trentini sembra essersi un po' arenata. La strada del vino sulla Trento turistica: "I fatti possono aiutare a cambiare status. Si deve discutere per rientrare tra i Comuni che possono aprire"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato