Contenuto sponsorizzato

Cuore e carattere, ma non basta. Finisce il sogno, l'Italia perde contro la Corea del Sud

Olimpiadi curling. Un'altra sconfitta in volata per gli azzurri. La Corea del Sud vince e toglie le ultime speranze italiane per raggiungere la semifinale

Di Luca Andreazza - 19 February 2018 - 10:19

PYEONGCHANG (Corea del Sud). Il sogno di raggiungere le semifinali si ferma contro la Corea del Sud. Un'altra voltata fatale per gli azzurri del curling. Niente da fare per l'Italia contro i padroni di casa, che si impongono per 8-6 nel round robin maschile della kermesse a cinque cerchi.

 

Dopo un avvio oltre ogni aspettativa condito dalla sconfitta di misura contro i campioni uscenti del Canada e le affermazioni contro Stati Uniti e Svizzera, l'Italia a fortissima trazione Val di Cembra ha accarezzato il sogno dell'impresa, ma si è arenata in serie contro Danimarca, Giappone e Gran Bretagna

 

Spalle al muro, serviva una vittoria contro la Corea del Sud per alimentare le speranze di chiudere la prima fase tra le migliori quattro, è arrivata la quinta sconfitta, che taglia fuori i portacolori azzurri dalle primissime posizioni.

 

Insomma, l'aritmetica condanna l'Italia, ma nulla toglie al cammino di qualità degli azzurri in grado di competere alla pari contro tutte le nazioni più blasonate dopo la prima storica qualificazione alle Olimpiadi, a Torino 2006 la compagine italiana aveva partecipato di diritto come Paese ospitante.

 

Italia che paga dazio sul fronte dell'esperienza e si possono spiegare così le sconfitte maturate praticamente sempre in volata. Domani Italia ancora sul ghiaccio per la gara contro la Svezia nel round robin 10.
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 March - 20:14

Ecco il quadro odierno del contagio in Trentino. Due i decessi avvenuti in provincia con Covid: si tratta di un uomo e una donna

03 March - 19:30

Protagonista di un incidente che sarebbe potuto finire in tragedia, già nel pomeriggio di mercoledì 3 marzo "l'uomo con il carrello" è stato visto a Pergine, città che, nonostante le denunce e gli interventi delle autorità, pare "tenere in scacco". Il sindaco Oss Emer: "Abbiamo provato di tutto. Ci deve essere un buco normativo"

03 March - 18:42

Il presidente ha confermato l'intenzione di proseguire con le lezioni in presenza. Ferro ha raccomandato di arieggiare gli spazi chiusi e mantenere le distanze sociali: ''Non ci rendiamo conto di quanto sia stressato il nostro sistema sanitario per questo aumento dei ricoveri che temo per i prossimi 10 giorni non potranno che aumentare''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato