Contenuto sponsorizzato

Il Trento incontro Casal e Bertagnolli con Sportabili Onlus: "Lo sport è per tutti!"

Un incontro sul campo da gioco con i due campioni paraliompici, alla guida di una delegazione arrivata dalla val di Fiemme

Pubblicato il - 22 agosto 2018 - 19:31

TRENTO. Al termine dell'allenamento mattutino una vera e propria sorpresa. La prima squadra ha ricevuto la graditissima visita di una nutrita delegazione dell'Associazione Sportabili Onlus di Predazzo, che già aveva incontrato staff tecnico e giocatori nel corso del ritiro svolto nel mese di luglio a Cavalese.

 

Alla guida del gruppo arrivato direttamente dalla val di Fiemme, la coppia di sciatori formata da Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal. saliti agli onori delle cronache mondiali lo scorso inverno, quando conquistarono la bellezza di quattro medaglie (due ori, un argento e un bronzo) alla Paralimpiadi di Pyeongchang nello sci alpino.

 

Dalle piste innevate al campo in erba del Centro Sportivo di Terlago il passo è enorme, ma Bertagnolli e Casal hanno dimostrato di essere perfettamente a proprio agio anche in un contesto ben diverso rispetto a quello dove sono abituati a cimentarsi.

 

Entrambi, dopo aver conseguito la maturità, si stanno godendo il meritato riposo, ma a breve riprenderanno ad allenarsi in vista dell'appuntamento "clou" della stagione, i Campionati del Mondo Paralimpici di Sci, in programma il prossimo inverno sulle nevi di Kranjska Gora in Slovenia.

 

A fare gli onori di casa è stato l'Amministratore Delegato e Direttore Generale gialloblù Fabrizio Brunialti, ideatore e promotore dell'iniziativa in stretta collaborazione con Chiara Ippolito, responsabile comunicazione di Sportabili Onlus.

 

"Per il Trento - queste le parole di Brunialti - è un enorme piacere condividere dei momenti all'insegna del divertimento con volontari e utenti di Sportabili. Ma questo deve essere un momento di profonda riflessione per noi: l'insegnamento che ci danno questi ragazzi, che praticano attività sportiva con incredibile dedizione e uno spirito che non può che essere un grande esempio, è che nella vita non bisogna mai arrendersi e "mollare" la presa".

 

Maurizio Marcon, vicepresidente di Sportabili e responsabile dei volontari, ha ringraziato e ricordato come "lo sport è uno strumento straordinario d'integrazione. Nel corso della pratica di una qualsiasi disciplina c'è un naturale avvicinamento tra le cosiddette persone "normali" e chi è affetto da disabilità. E poi, non dimentichiamocelo, ci sono anche atleti come Bertagnolli e Casal che hanno raggiunto risultati eccezionali".
 

Bertagnolli e Casal hanno esibito le medaglie conquistate alla Paralimpiadi (e tutti hanno voluto toccarle con mano), rivolto un enorme "in bocca al lupo" alla squadra per la stagione ormai alle porte e hanno ricevuto in dono, da Alessandro Furlan e Fabio Bertoldi, le maglie autografate del capitano e dell'attaccante gialloblù. Con una promessa da parte dei ragazzi di Sportabili: presto saranno al "Briamasco" per tifare il Trento. 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 9 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
10 agosto - 06:01
Se tutto andrà bene, a settembre i bambini conosceranno una scuola molto più "normale" rispetto a quella vissuta negli ultimi due anni: si [...]
Cronaca
09 agosto - 22:30
Il ragazzo si trovava su un pedalò quando si è tuffato nel lago senza più riemergere. Le ricerche proseguiranno fino a mezzanotte, poi [...]
Cronaca
09 agosto - 17:27
Secondo i dati della Camera di Commercio di Trento quello dell'Agricoltura è il settore con il maggior numero di imprese giovanili under [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato