Contenuto sponsorizzato

La Delta si sbarazza di Caserta, facile vittoria per le trentine

Volley. La Golden Tulip VolAlto si presenta fortemente rimaneggiata a Trento. La truppa di Nicola Negro si aggiudica l'intero bottino in palio

Feste Delta Informatica (foto di Alessio Marchi – Trentino Rosa)
Pubblicato il - 22 febbraio 2018 - 16:46

TRENTO. La Delta Informatica non ha pietà della rimaneggiata Golden Tulip VolAlto e si impone per 3-0. Nonostante una prestazione non ottimale, la truppa di Nicola Negro si è aggiudicata il massimo risultato trascinata da Alessia Fiesoli, mentre Caserta si è presentata a Trento in sole otto giocatrici a referto. Non bastano nelle file della formazione campana i 25 punti del duo di palla alta Denysova e Cvetnic.

 

"Se vogliamo tornare a ragionare in grande e pensare di giocarcela con le migliori non è sufficiente quanto abbiamo mostrato oggi in campo – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino - Serve un cambio di marcia quanto ad atteggiamento e dobbiamo farlo nel breve, visto che stiamo per entrare nella parte calda della stagione. Sono soddisfatto del risultato e di come abbiamo interpretato alcune situazioni di gioco perché i miglioramenti ci sono e si sono visti. Complessivamente, però, dobbiamo alzare il nostro rendimento se vogliamo essere competitivi".

 

Nicola Negro si affida al consueto starting six con Moncada in regia, Kiosi opposto, Dekany e Fiesoli in posto-4, Fondriest e Moretto al centro, Zardo libero.

Monfreda risponde affidandosi a Manig in regia, Denysova opposto, Silotto e Cvetnic in banda, Mabilo e Tajè al centro e Barone libero.

 

Pronti via e l’inizio del match nel primo set è tutto in favore delle padrone di casa della Delta Informatica Trentino che approfittano di un positivo turno al servizio di Kiosi per allungare subito sul +4 (6-2). Caserta si affida agli attacchi vincenti di Cvetnic e Denysova riuscendo a recuperare punti importanti e riportarsi a ridosso delle trentine (14-13). La speranza campana dura poco perché ci pensa nuovamente un turno al servizio dell’opposta ellenica di Trento a mettere in difficoltà la formazione allenata da Monfreda (22-17). Due muri di Tajè su Fondriest e Fiesoli riavvicinano Caserta ma è un attacco vincente di Fiesoli a mandare in archivio la prima frazione (25-21).

È una VolAlto Caserta più agguerrita quella scesa in campo nella seconda frazione di gioco: le campane partono forte costringendo Negro a richiamare immediatamente la sua squadra a sé con un time out (5-9). Moncada riesce a trovare nel gioco al centro della rete un'ottima soluzione e la Delta Informatica si riporta sotto nel punteggio (10-12). Fondriest fa sentire la propria presenza oltre che in attacco anche in battuta e le trentine passano a condurre (16-14). Tajè non ci sta, e come nel set precedente fa valere i propri 190 centimetri con il suo fondamentale migliore, quello del muro (22-22). Negro getta nella mischia la palleggiatrice Carraro e l’opposta Antonucci per Moncada e Kiosi ed è subito la borghigiana con un attacco vincente a realizzare il break per la Delta Informatica. Capitan Fondriest con un attacco vincente mette a terra il pallone che vale il secondo set per le trentine (25-23).

Inizio del terza periodo ancora nel segno della formazione ospite che riesce a portarsi subito sul +4 (4-8) costringendo Negro a chiamare time out per provare a cambiare le carte in tavola. Sono proprio due cambi, Carraro e Antonucci per Moncada e Kiosi, a dare la scossa alla Delta Informatica e a dare il via alla rimonta (11-11). Nessuna delle due squadre prende il sopravvento sull’altra e si arriva così a giocarsi il set nelle battute conclusive. Un errore in attacco della schiacciatrice campana Cvetnic mette la parola fine all’incontro (25-22).

DELTA INFORMATICA TRENTINO – GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA 3-0
(25-21, 25-23, 25-22)

Delta Informatica Trentino: Moncada, Kiosi 10, Dekany 9, Fiesoli 12, Moretto 6, Fondriest 10, Zardo (L); Carraro 0, Antonucci 2, Fucka ne, Michieletto ne. All. Negro
Golden Tulip Volalto Caserta: Manig 3, Denysova 11, Cvetnic 14, Silotto 6, Mabilo 10, Tajè 7, Barone (L), Marangon 0. All. Monfreda
Arbitri: Denis Serafin e Angelo Santoro
Durata set: 24’, 28’, 28’ (totale: 1h20’)
Note: spettatori 200 circa. Delta Informatica Trentino (muro 6, ace 1, errori azione 8, errori battuta 3) Caserta (muro 12, ace 1, errori azione 12, errori battuta 10). Mvp: Fiesoli

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.50 del 10 Luglio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 luglio - 11:48

Padre Massimo ha comunicato nelle scorse ore la decisione di lasciare il convento attraverso una lettera che è stata spedita ai tanti volontari che lavorano quotidianamente alla mensa dei Cappuccini in via delle Laste. Fra Nicola gestirà al momento il convento mentre arriverà un nuovo frate per la mensa dei poveri 

11 luglio - 11:44
L'allerta è scattata intorno alle 8.30 nella parte finale del sentiero attrezzato Camillo De Paoli a quota 2.200 metri nel gruppo delle Pale di San Martino. Gli escursionisti erano partiti dal rifugio Velo della Madonna e lungo il percorso sono stati investiti da una scarica di sassi. In azione le unità del soccorso alpino
11 luglio - 06:01

Chiarastella Feder, esperta di gestione dei conflitti fra grandi predatori e piccole comunità rurali originaria di Treviso, lavora ormai da 15 anni per il governo della regione canadese dell'Alberta. Impegnata nell'educazione alla convivenza fra esseri umani ed orsi, ha deciso di dedicare la propria attenzione al Trentino e ai recenti fatti dell'aggressione sul Monte Peller. "Uccidere un'orsa è deleterio. La soluzione è educare alla coesistenza e alla conoscenza di questi animali"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato