Contenuto sponsorizzato

La Diatec prende a pallate Piacenza

Volley. La Trentino Volley resta in corsa per il quarto posto e sconfigge nettamente la Wixo. Diciassette punti per Nicholas Hoag

Di Luca Andreazza - 11 febbraio 2018 - 19:28

TRENTO. La Diatec non lascia scampo a Piacenza nella ventiduesima giornata di SuperLega. Una gara quasi mai in discussione quella del PalaTrento e il risultato finale è un rotondo 3-0 di marca Trentino Volley.

 

La truppa di Angelo Lorenzetti interrompe la serie di cinque vittorie consecutive di Piacenza, ma soprattutto torna al successo al PalaTrento dopo circa un mese. Risultato che permette a Trento di restare così in corsa per contendere il quarto posto a Verona. 

 

L'impatto dei gialloblu è ottimo. La Diatec, trascinata da Hoag (17 punti) conduce le danze fin dal primo parziale e riesce a portare a casa l'intera posta in palio. Nel primo set la Trentino Volley controlla la gara e riesce a resistere a tutti i tentativi di rientrare degli ospiti (25-22), quindi nella seconda frazione la Diatec viaggia bene e si porta rapidamente sul 25-19, 

 

Piacenza, ormai spalle al muro, cerca di alzare il ritmo per restare agganciata la partita. L'ultima frazione è piuttosto equilibrata, ma brutta, ricca di errori in entrambe le metà campo. Quando il match sembra ormai destinato a concludersi, la Wixo ha un guizzo, un colpo di reni per impattare il punteggio. La Trentino Volley riesce a gestire il momento, annulla il match point ospite e quindi piazza il muro del 27-25. 

Angelo Lorenzetti conferma Lanza nel ruolo di opposto in diagonale a Giannelli, Hoag e Kovacevic agiscono in banda, Zingel ed Eder al centro, De Pandis libero.

Alberto Giuliani risponde con Baranowicz in regia, Fei opposto, Clevenot e Marshall in posto 4, Alletti e Yosifov centrali, Manià libero.

 

L’avvio di primo set della Diatec è concentrato. I gialloblu non sbagliano praticamente nulla: Kovacevic e Hoag dicono subito 5-3, quindi i trentini allungano sul 10-6. Alberto Giuliani si rifugia nel time out. Alla ripresa ecco il muro di Fei per il 10-8. Hoag scrive però il +4 (14-10), ma Piacenza si rimette in scia sul 16-14. A questo punto è Lorenzetti a interrompere il gioco. La mossa non paga e la Wixo impatta (17-17). Il tecnico trentino getta allora nella mischia Vettori per Lanza e l’ex di turno trova subito un muro vincente su Marshall e una buona battuta che riportano Trento a +3 (21-18). Questa volta Piacenza non riesce più a risalire la china (23-20) e lascia il primo parziale ai padroni di casa sul 25-22.

 

Il secondo periodo si apre nel segno di Simone Giannelli. Il palleggiatore altoatesino propone due muri consecutivi per il 5-3. I gialloblu accelerano sul 9-5 e Piacenza riccore al time out. I trenta secondi di pausa però non bastano e Lanza mette a terra il punto del 16-10. Giuliani inserisce Hershko per Marshall, ma l’unico a trovare qualche punto per gli ospiti è Fei. La Diatec non abbassa il ritmo (22-16) e chiude il parziale sul 25-19.

 

La Wixo prova a reagire in avvio di terzo set. Fei e Marshal salgono di tono e Piacenza scappa prima sull'1-4 e poi sul 6-8. Hoag e Lanza impattano sul 9-9. La gara si tiene in equilibrio fino al 14-14, quindi gli ospiti si poirtano sul +2 (14-16). Trento non si scompone e recupera la parità con Kovacevic già sul 18-18. Si va allo sprint e poi ai vantaggi (21-21, 24-24), decisi da un errore in pipe di Marshall e dal muro di Zinge su Clevenot: 27-25.

 

DIATEC TRENTINO-WIXO LPR PIACENZA 3-0
(25-22, 25-19, 27-25)
DIATEC TRENTINO: Eder 6, Lanza 8, Hoag 17, Zingel 5, Giannelli 5, Kovacevic 12, De Pandis (L); Chiappa (L), Kozamernik, Vettori 1, Teppan. N.e.  Cavuto e Partenio.  All. Angelo Lorenzetti.
WIXO LPR: Alletti 2, Fei 12, Marshall 6, Yosifov 5, Baranowicz 2, Clevenot 13, Manià (L); Giuliani (L), Kody, Cottarelli, Hershko. N.e. Parodi, Di Martino. All. Alberto Giuliani.
ARBITRI: Lot di Treviso e Sobrero di Carcare (Savona).
DURATA SET: 27’, 24’, 29’; tot 1h e 20’.
NOTE: 3.676 spettatori, per un incasso di 22.908 euro. Diatec Trentino: 9 muri, 3 ace, 16 errori in battuta, 4 errori azione, 58% in attacco, 47% (21%) in ricezione. Wixo LPR: 4 muri, 3 ace, 15 errori in battuta, 7 errori azione, 49% in attacco, 41% (17%) in ricezione. Mvp Hoag.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 11:43

I risultati saranno validati dalla commissione elettorale il 30 novembre e gli eletti rimarranno in carica per due anni. In leggero calo Udu ma si registra una importante affluenza con quasi il 40% degli studenti che hanno votato grazie al sistema dei seggi elettronici. E sulla destra l'Unione degli Universitari spiega: "Hanno tentato di nascondere candidati affiliati a partiti che attaccano i diritti degli studenti''

27 novembre - 12:04

Questo pomeriggio sono attesi gli annunci del presidente della Provincia che, dopo lo screening di massa, voleva dare un segnale alla popolazione tornando ad aprire alcune attività. Ma il quadro del contagio resta nero 

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato