Contenuto sponsorizzato

Tutto pronto alle Viote, tracciati i percorsi della Ski Marathon e tanti in lizza per vittoria finale

Sci nordico. In gara Bruno Debertolis, Mauro Brigadoi e Loris Frasnelli, ma anche l'emiliano Francesco Ferrari. Tra le donne spicca il nome della ex azzurra e medagliata olimpica nella staffetta ai Giochi di Torino 2006 Antonella Confortola

Pubblicato il - 23 febbraio 2018 - 11:54

TRENTO. E' tutto pronto per la quarta edizione della Monte Bondone Nordic Ski Marathon. La kermesse degli sci stretti è pronta a invadere le Viote sabato 24 e domenica 25 febbraio. Nella prima giornata è in programma una gara in tecnica classica valida anche per l'assegnazione dei titoli di campione italiano Cittadini e Master, mentre domenica è la volta di una gara in tecnica libera, inserita nel circuito Gran Fondo Master Tour.

 

Le competizioni prenderanno il via alle 10 e il menù propone la doppia distanza di 15 e 30 chilometri: gli atleti saranno chiamati a percorrere rispettivamente uno e due giri del percorso predisposto in settimana dal comitato organizzatore coordinato dall'Asd Charly Gaul Internazionale e dall'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi in collaborazione con il Comune di Trento, il Centro Fondo Viote e la Scuola Italiana Sci Fondo Viote.

 

 

Lo staff tecnico capeggiato da Nicola Fruner ha provveduto alla tracciatura dei percorsi, che interesseranno tutte e tre le piste del centro del fondo delle Viote del Bondone, cioè la nera Cercenari, la rossa Val del Merlo e la blu Gervasi: l'anello di gara di 15 chilometri presenterà un dislivello attorno ai 260 metri, che raddoppierà per chi affronterà la prova da 30 chilometri, con una salita inserita nella parte finale, ideale trampolino di lancio per i pretendenti alla vittoria.

 

La doppia sfida in passo alternato e skating si annuncia avvincente, grazie alla presenza di alcuni dei migliori interpreti delle granfondo. Tra di loro spiccano gli atleti del Team Trentino Robinson che, oltre allo specialista Bruno Debertolis, schiererà ai nastri di partenza l'emiliano Francesco Ferrari, plurivittorioso in stagione, e i due fiemmesi Mauro Brigadoi e Loris Frasnelli, che si sono imposti rispettivamente nell'edizione 2016 e 2017. Ci saranno, poi, anche i loro compagni di squadra Nicolas e Thomas Bormolini, quindi Matteo Tanel.

 

Sarà presente in forze anche il Team Futura, che sarà guidato da Francesco Mich, con Marco Crestani, Silvano Berlanda, Gianni Zorzi e Andrea Longo in scia assieme ad altri compagni di squadra. Sarà in gara anche l'ex nazionale Luca Orlandi, che ha deciso di partecipare alla manifestazione che si svolge sulle piste che l'hanno visto crescere e maturare come atleta, con un occhio di riguardo anche per l'altro atleta di casa Stefano Detassis, portacolori del Gs Marzola già vittorioso lo scorso anno agli Italiani Cittadini e Master in tecnica classica.

 

Al femminile, invece, spicca il nome della ex azzurra e medagliata olimpica nella staffetta ai Giochi di Torino 2006 Antonella Confortola, che proverà a bissare il successo dello scorso anno, affiancata anche dal marito Jonathan Wyatt, campione della corsa in montagna.

 

Per gli iscritti dell'ultima ora ci sarà la possibilità di garantirsi un pettorale anche il giorno stesso della gara, sia sabato che domenica, fino alle 9, direttamente presso l'ufficio gare allestito al centro del fondo delle Viote.

 

 

La gara in tecnica classica di sabato, come anticipato, assegnerà anche i titoli tricolori Cittadini e Master. Under 20, Senior femminili e Master femminili F1, F2 e F3 e Master 5 maschili si confronteranno sui 15 km, mentre per le altre categorie (senior e Master 1, 2, 3 e 4 maschili) la distanza da coprire sarà di 30 km, la medesima che verrà affrontata dagli atleti delle categorie assolute.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 06:02

Dopo aver scoperto in diretta dall'annuncio del presidente Fugatti che i servizi all'infanzia avrebbero riaperto (praticamente solo per 5 settimane o poco più) si è scatenato il caos tra gli addetti ai lavori trattati alla stregua di ''parcheggiatori'' di bambini. Ieri sono arrivate le linee guida ma le lettere di due istituti della Valsugana dimostrano quanta poca condivisione ci sia stata in questa fase da parte della Giunta con i dirigenti che arrivano a consigliano ai genitori di valutare attentamente il reinserimento dei loro bambini

03 giugno - 21:46

Il Veneto si prepara a lanciare la stagione estiva ai tempi del coronavirus. Il primo fine settimana sembra essere andato oltre le previsione e questo porta ottimismo per cercare di salvare un pezzo importante dell'economia. Roberto Padrin: "Abbiamo aumentato gli investimenti, anche ai Consorzi locali per una promozione unitaria ma differente. A inizio autunno i conti per capire i danni e dove intervenire"

04 giugno - 08:12

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco, fortunatamente non ci sono stati feriti. Fuori uso due generatori alimentati da biogas

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato