Contenuto sponsorizzato

Un cross d'oro, Michela Moioli sale sul gradino più alto del podio

Olimpiadi snowboard. Data tra le favorite, la bergamasca regge la pressione e confeziona una gara praticamente perfetta. Sesta medaglia azzurra, la seconda d'oro per l'Italia 

Di Luca Andreazza - 16 febbraio 2018 - 12:07

PYEONGCHANG (Corea del Sud). E' oro. Il secondo in questa kermesse sudcoreana e la sesta medaglia di PyeongChang. Michela Moioli sale sul gradino più alto del podio nello snowboard cross.

 

Una gara perfetta per la bergamasca che parte bene e si mette in scia la star Jacobellis (Stati Uniti), passa in testa e mette in fila la sedicenne francese Pereira e la campionessa uscente Samkova (Repubblica Ceca).

 

Data tra le favorite, Michela Moioli regge alla pressione e strappa la terza medaglia della storia dello snowboard, la prima d'oro. E' così un'altra donna azzurra, dopo Arianna Fontana, a portare nel medagliere azzurro, la medaglia più preziosa.

 

Una medaglia col brivido, la bergamasca ha rischiato, infatti, di rimanere a casa: il suo barboncino di 10 mesi ha mangiato il passaporto poco prima della partenza per la Corea del Sud. In questura hanno posto rimedio in modo rapido e quindi l'atterraggio in terra coreana per le Olimpiadi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

23 settembre - 16:12

L’esplosione si è verificata questa mattina in un supermercato a St.Jodok, sul versante austriaco del Brennero. Secondo la prima ricostruzione la causa dell’incidente sarebbe da ricondurre a degli operai che hanno inavvertitamente bucato un tubo del gas provocando la deflagrazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato