Contenuto sponsorizzato

Verso Gara-3, la Blm Group Arena già sold out per spingere la Dolomiti Energia

Dopo le due sfide in laguna, i bianconeri avranno la chance di giocare davanti al pubblico amico in due partite che potrebbero chiudere la serie playoff a favore di una delle due squadre o spingerla alla "bella". Davide Dusmet: "Intensità e concentrazione per 40 minuti"

Pubblicato il - 28 maggio 2018 - 20:57

TRENTO. La serie della semifinale scudetto è sull'1-1 e domani è già tempo di Gara-3. La Blm Group è pronta e si registra già il tutto esaurito per il terzo atto tra Dolomiti Energia e Umana Reyer Venezia. Una partita affidata agli arbitri Carmelo Paternicò, Maurizio Biggi e Beniamino Manuel Attard.

 

In palio la possibilità di assicurarsi il primo match point con vista finale. "Ci aspetta - commenta Davide Dusmet, assistant coach della Dolomiti Energia - una partita difficile, ma l'atmosfera in via Fersina sarà galvanizzante e darà una bella spinta ai nostri ragazzi come è successo anche nel turno precedente contro Avellino nei quarti di finale. Dovremo essere bravi a giocare la nostra pallacanestro e cercare di restare concentrati per tutti i 40' in attacco e in difesa, senza concedere a una squadra talentuosa e esperta come Venezia alcun calo di concentrazione".

 

Dopo le due sfide in laguna, i bianconeri avranno la chance di giocare davanti al pubblico amico in due partite che potrebbero chiudere la serie playoff a favore di una delle due squadre o spingerla alla "bella": dopo il match di domani sera (già esauriti i 4.000 biglietti disponibili) infatti anche Gara-4 si giocherà ancora alla Blm Group Arena (Qui info prevendite).

 

"Ci servirà prima di tutto "effort", capacità di lottare su ogni pallone, intensità. E' quello che ci è mancato nel primo tempo di gara-2 - dice la guardia Yannick Franke - quando siamo andati sotto di 22 punti, ed è quello che abbiamo mostrato nel secondo, quando abbiamo rimontato fino a giocarcela punto a punto. Venezia ha tanti giocatori di talento, attaccanti che fanno dell'istinto offensivo e della tecnica in 1 contro 1 le loro principali caratteristiche: non sarà facile, ma ci sentiamo pronti per questa ennesima importante sfida. Daremo il massimo come sempre, questa è una promessa".

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato