Contenuto sponsorizzato

Alessandra e Sara Gusperti, cugine e figlie d'arte d'oro a Riccione

L'atleta in forza ai Nuotatori Trentini si mette dietro Letizia Memo e Sara Covella nella categoria cadette, mentre la nuotatrice della Rari Nantes Trento supera Isa Salvadore e Camilla Manservizi in quella ragazze 2006. Non solo il gradino più alto del podio, le trentine mettono a segno anche il rispettivo primato personale

Pubblicato il - 15 marzo 2019 - 19:03

TRENTO. E' subito grande Trentino nei Criteria Kider+sport in corso di svolgimento a Riccione. La partenza della kermesse in vasca da 25 metri non disattende le aspettative per i portacolori trentini. 

 

Subito a medaglie Alessandra e Sara Gusperti. Le cugine e figlie d'arte si mettono al collo le medaglie d'oro nella gara a 100 metri rana.

 

L'atleta in forza ai Nuotatori Trentini si mette dietro Letizia Memo e Sara Covella nella categoria cadette, mentre la nuotatrice della Rari Nantes Trento supera Isa Salvadore e Camilla Manservizi in quella ragazze 2006. 

 

Non solo il gradino più alto del podio, le trentine mettono a segno anche il rispettivo primato personale

 

100 rana cadette

1. Sara Gusperi (Nuotatori Trentini) 1'08''79 pp (precedente 1'09''16 del 23/03/2018 a Riccione)

2. Letizia Memo (Piave Nuoto) 1'08''96

3. Sara Covella (CN Uisp - Bologna) 1'09''17 pp (precedente 1'09''75 del 11/11/2018 a Genova)

 

 

100 rana ragazze 2006

1. Alessandra Gusperti (RN Trento) 1'13''70 pp (precedente 1'14''14 del 16/02/2019 a Torino)

2. Isa Salvadore (Fimco Sport) 1'13''72 pp (precedente 1'15''09 del 03/03/2019 a Bari)

3. Camilla Manservisi (Nuovo Nuoto) 1'13''86 pp (precedente 1'14''08 del 20/01/2019 a Bologna)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 agosto - 16:02

A Roma si consuma la crisi di governo aperta dal leader della Lega e vice premier Matteo Salvini. Conte entra durissimo: "E' contraddittorio il comportamento di una forza politica, che presenta una mozione di sfiducia e non ritira i ministri. La cultura delle regole e il rispetto delle istituzioni non si improvvisano. Pericoloso e preoccupante chiedere pieni poteri e invocare le piazze"

20 agosto - 17:09

Dopo Giuseppe Conte e Matteo Salvini arriva l'intervento di Matteo Renzi. "Il vice premier non conosce il diritto e la costituzione dopo 26 anni pagato dai contribuenti per incarichi pubblici. E' andato al governo con il 17%, un governo che ha fallito anche per sua responsabilità"

20 agosto - 16:35

Dopo il discorso del presidente del consiglio la replica del ministro degli interni è stata fiacca e sentita più e più volte. Ancora una volta i riferimenti alla Madonna, alla fede e la citazione di Papa Giovanni Paolo II

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato