Contenuto sponsorizzato

Bocce, un'atleta trentina nell'albo dei record: è di Angelica Setti il tiro più preciso al mondo

Il risultato in una competizione del campionato italiano under 18 contro l'Auxilium Salluzzo. La sportiva del Boccia viva di Rovereto, in prestito alla Saranese, è allenata da papà Nicola e nonno Licio

Pubblicato il - 19 marzo 2019 - 10:40

TRENTO. Un lancio che le è valso il record del mondo. Il risultato di una vita. Parliamo di bocce e la protagonista del primato è Angelica Setti, una ragazza di Rovereto.

L'atleta, del Boccia viva di Rovereto, ma in prestito alla Saranese, ha fatto il record mondiale under 18 nella disciplina del "tiro tecnico di precisione" durante una gara di serie A, disputata a Salluzzo (Modena).

 

Un record arrivato con un punteggio di 27 punti in una competizione di campionato contro l'Auxilium Salluzzo. "Parliamo di un evento importante - spiega il segretario della Federazione bocce Trento Giorgio Cazzanelli - Angelica è un'atleta di Rovereto, ma in prestito a una squadra maggiore della serie A. È da poco che gioca, ma già l'anno scorso era arrivata seconda nei campionati italiani della sua categoria".

Una medaglia d'argento nella specialità a coppie nel campionato under 14, Setti è anche la seconda atleta in Italia per la specialità "combinato". "La allenano il suo papà Nicola e il suo nonno Licio - prosegue Cazzanelli - E poi non si dica che le bocce non sono uno sport per giovani".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 15:10

Dai primi fastidi alle settimane rinchiusa in casa. Ilaria, residente a Egna, racconta il suo viaggio nella lotta contro il Covid. Tra i più grandi ostacoli spiccano quelli mentali: "Mi sentivo psicologicamente demoralizzata perché credetemi, questa bestia prende tutto, pure la mente. Spero che la mia storia sia di aiuto a chi si trova nella mia stessa situazione"

29 novembre - 17:00

Una persona estratta dalla lamiere dell’auto con le pinze idrauliche. Il ferito trasportato in codice rosso all’ospedale. Sul posto sanitari vigili del fuoco e forze dell’ordine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato