Contenuto sponsorizzato

L'Italia è campione del Mondo di basket con la nazionale atleti con sindrome di down

Davide Paulis ha trascinato i suoi compagni anche in finale contro il Portogallo mettendo a referto 28 punti

Pubblicato il - 02 dicembre 2019 - 12:03

GUIMARAES. Campioni del mondo. L'Italia ha sbaragliato la concorrenza di nazioni ben più grandi e blasonate e si conferma, per la seconda volta consecutiva la squadra più forte del mondo. Una vittoria bellissima e molto sudata, conquistata nei primi due parziali del match e messa in ''ghiaccio'' nei secondi due contro il Portogallo.

 

Stiamo parlando della Nazionale Italiana Atleti di pallacanestro con sindrome di Down composta da Davide Paulis, Antonello Spiga, Emanuele Venuti, Alessandro Ciceri, Andrea Rebichini, Alessandro Greco e allenata da Giuliano Bufacchi e Mauro Dessì. La finale è terminata 36 a 22 ed ha visto gli azzurri giocarsi la partita proprio nei primi due quarti. Questo il tabellino con i punti messi a referto dai campioni italiani.

 

Italia: Spiga 2, Ciceri, Greco 2, Rebichini, Venuto 4, Paulis 28. Allenatori: Giuliano Bufacchi e Mauro Dessí.
Portogallo: Bastos 4, Silva 10, Lopes 4, Teixeira, Santos 4, Pestana. Allenatori: Duarte Sousa e Antonio Lopes.
Note: 14-6; 8-2; 6-6; 8-8 i parziali del match

 


 

L'Italia è arrivata al match decisivo dopo aver battuto nella prima partita del torneo la Turchia per 26-11 con 16 punti realizzati da Paulis dell'Atletico Aipd Oristano che era alla sua prima convocazione in maglia azzurra. Paulis che si è confermato best scorer anche in finale con 28 punti personali.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 20:37

Sono 252 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 23 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

26 gennaio - 18:51

Cgil, Cisl e Uil: “Mentre in altre realtà si adottavano misure più restrittive per contenere l’avanzata del virus tra la popolazione e mettere in sicurezza il sistema sanitario, il presidente Fugatti nascondeva i dati, preferendo puntare il dito contro i 'presunti virologi' e ignorando l’allarme che arrivava dai medici in prima linea"

26 gennaio - 18:14
Nelle ultime 24 ore sono state comunicate anche 114 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 15 dimissioni e 197 guarigioni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato