Contenuto sponsorizzato

Al via lo Slalom Sette Tornanti sul Bondone. E' la prima manifestazione automobilistica in Trentino ai tempi del Covid-19

Le novità, rispetto alle passate edizioni, è l'inserimento della competizione nel calendario del Campionato italiano di slalom, una prima assoluta per il giovane appuntamento motoristico trentino lanciato nel 2013. Il tracciato è chiuso al pubblico

Daniele Cristofaro (Formula Arcobaleno), 11° classificato nel 2019 - Foto di Andrea Dalmonech
Pubblicato il - 14 agosto 2020 - 10:49

TRENTO. Il 23 agosto si corre lo Slalom Sette Tornanti, la gara si svolge a porte chiuse. Ora che la Scuderia Trentina ha raccolto tutte le autorizzazioni necessarie: l’edizione numero 8 della competizione è la prima manifestazione automobilistica a svolgersi in Trentino dopo l’inizio della pandemia.

 

La gara è in agenda per domenica 23 agosto sul tradizionale percorso lungo 2,95 chilometri individuato tra Sardagna e Candriai, tra i tratti più suggestivi della strada che sale da Trento a Vason. Le novità, rispetto alle passate edizioni, è l'inserimento della competizione nel calendario del Campionato italiano di slalom, una prima assoluta per il giovane appuntamento motoristico trentino lanciato nel 2013. Il tracciato è chiuso al pubblico: le norme che regolano il distanziamento sociale per impedire la diffusione del coronavirus impongono di organizzare la sfida a “porte chiuse”.

 

Il programma prevede la prima delle quattro salite, la ricognizione, alle 9.30, terminata la quale si susseguono le tre manche valide per la classifica. I piloti tengono per buona la migliore, come prevede il regolamento di queste sfide tra i birilli. La cerimonia di premiazione è prevista dalle 17.30 all’Hotel Posta di Candriai, che funge anche da quartier generale.

 

E' importante ricordare che la strada provinciale 85 rimane chiusa nel tratto interessato dalla gara dalle 7 alle 20 di domenica 23 agosto.

 

Dato che le autorizzazioni chiave sono arrivate solo nelle ultime ore, si è deciso di prorogare il termine entro il quale si possono inviare le richieste di iscrizione. I piloti hanno dunque tempo fino a mercoledì 19 agosto per presentare la documentazione richiesta e firmare tutte le autocertificazioni (Qui info).

 

Lo Slalom Sette Tornanti è la seconda tappa del campionato Italiano, che ha preso il via domenica 2 agosto in Basilicata con il "Trofeo Vulture Melfese" e proseguirà il proprio cammino il 6 settembre in Puglia con lo "Slalom dei Trulli", poi in Sicilia per tre appuntamenti, lo "Slalom Rocca Novara" del 20 settembre, lo "Slalom dell’Agro Ericino" del 4 ottobre e lo "Slalom Torrefrotta – Roccavaldina" del 18 ottobre, e si chiude l’8 novembre in Campania con il "Trofeo Città di Massa Lubrense".

 

L’albo d’oro dello "Slalom Sette Tornanti" è dominato da Enrico Zandonà, vincitore nel 2013, 2015, 2016, 2017 e 2018, mentre a imporsi l'anno scorso è stato Alessandro Zanoni, alla guida di una Gloria C8.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 05:01

Le esternazioni del presidente del Mart, come quella sul Covid-19 e "Il virus del buco del culo" o "L'evasore fiscale è un patriota", erano state oggetto di diverse interrogazioni da parte delle minoranze. Consiglieri bollati dal critico d'arte come "depensanti" in qualche occasione e che non ha mai mancato di rispondere, anche duramente, alle varie sollecitazioni

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato