Contenuto sponsorizzato

L'Aquila Basket si assicura Vicotor Sanders. Intanto riparte anche la Dolomiti Energia Basketball Academy con una nuova formula

Nato a Portland, Oregon, il 16 febbraio di 25 anni fa, Victor è reduce da due stagioni giocate in Belgio con i  Telenet Giants Antwerp: ha vinto due coppe nazionali e raggiunto la final four di Fiba Basketball Champions League nel 2019. L’Academy Morning Training parte il prossimo 13 luglio all'Arcivescovile di Trento

Pubblicato il - 02 luglio 2020 - 13:19

TRENTO. Il primo volto nuovo della Dolomiti Energia Trentino 2020/21 è l’esterno Usa classe ’95, proveniente dagli Antwerp Giants: Victor Sanders.

 

"E' un giocatore che, pur essendo molto giovane, ha già avuto esperienze importanti in campionati europei e nelle coppe - commenta coach Nicola Brienza - oltre a questo vissuto ci porterà anche tanta versatilità perché è  capace di ricoprire più posizioni e di adattarsi in tanti ruoli diversi in campo. Siamo contenti di averlo con noi, Sanders ha grandi margini di miglioramento e siamo convinti che insieme a noi potrà fare uno step in più nel suo percorso di crescita e allo stesso tempo aiutare la squadra".  

 

Nato a Portland, Oregon, il 16 febbraio di 25 anni fa, Victor è reduce da due stagioni giocate in Belgio con i  Telenet Giants Antwerp di Anversa: ha vinto due coppe nazionali e raggiunto la final four di Fiba Basketball Champions League nel 2019, segnando 10,7 punti di media in 51 presenze in campionato e tirando con oltre il 38% da tre punti.

 

Il versatile esterno statunitense è un prodotto del college di Idaho, dove ha giocato per quattro stagioni: nella sua carriera sportiva di college in 120 partite ha segnato 15,0 punti di media (oltre 20 a partita nelle ultime due annate) diventando il secondo miglior realizzatore di sempre dei Vandals con i suoi 1.804 punti messi a referto.  

 

Nel frattempo riparte anche la Dolomiti Energia Basketball Academy attraverso una nuova formula di allenamento che coinvolgerà i ragazzi legati al progetto territoriale giovanile di Aquila Basket.

 

L’Academy Morning Training, a partire dal 13 luglio, porterà  "in città", nelle strutture all’aperto del Collegio Arcivescovile di Trento, l'organizzazione e i valori che negli ultimi anni hanno reso speciale l'Aquila Basket Summer Camp.

 

Le attività dell’Academy Morning Training saranno dedicate ai più piccoli, ragazzi e ragazze nati fra il 2005 e il 2013: dal lunedì al venerdì, al mattino, andranno in scena allenamenti individuali sotto la guida del qualificato staff composto dagli allenatori e dagli istruttori del settore giovanile e del minibasket di Aquila Basket. Il Morning Training, che andrà in scena in tre turni settimanali, è l’occasione perfetta, dopo tanti mesi di stop, per tornare a giocare ed allenarsi al massimo di intensità e passione in un ambiente sicuro e controllato.

 

Nelle strutture di allenamento infatti le attività si svolgeranno nel pieno rispetto di tutte le misure di sicurezza dei vigenti protocolli e in osservanza di ogni disposizione igienico-sanitaria. Sarà cura e premura dello staff bianconero di allenatori e istruttori far rispettare le disposizioni in materia, a tutela della salute di bambini e ragazzi e anche per la tranquillità dei genitori. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 agosto - 17:45

Il sindaco di Pellizzano ha deciso di limitare gli ingressi al lago dei Caprioli: “Il periodo di grossa difficoltà ed emergenza sanitaria che stiamo affrontando ci impone delle attenzioni e qualche restrizione al fine di tutelare la salute di tutti”

10 agosto - 19:18

Si tratterebbe di due frane che sono crollate sulla strada che collega il Rifugio Adamello Collini al Rifugio Stella Alpina

10 agosto - 17:07

La Pat: “Il nuovo caso è stato individuato nella zona di Trento con sintomi evidenti”. Confermata anche la presenza di uno degli otto ragazzi che hanno contratto il coronavirus a Malta, era in Trentino in vacanza con la famiglia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato