Contenuto sponsorizzato

La neve il terreno ideale per sfidarsi in una corsa estrema. Parte da Pontedilegno-Tonale la grande sfida degli skyrunner

Tutto pronto per la prima delle sei tappe del Crazy Skysnow Italy Cup in programma sabato 22 gennaio. Passione e voglia di correre accompagnano gli atleti nel segno dello sport e della sicurezza. Iscrizioni aperte fino alla vigilia o al raggiungimento dei 100 iscritti

La foto di passo Paradiso di Icaro Pigolotti
Pubblicato il - 12 gennaio 2022 - 17:31

PONTEDILEGNO-TONALE. Neve, sforzo fisico, competizione e uno scenario indimenticabile che circonda i 4,5 chilometri di percorso con un dislivello complessivo di 970 metri. Sono questi gli ingredienti dell’attesissima tappa inaugurale della Crazy Skysnow Italy Cup, il campionato podistico d’alta quota organizzato dalla Federazione italiana skyrunning.

 

La gara, parte del programma di sei competizioni inserite nel circuito SkySnow (che si affiancano alle cinque della sezione Crazy Vertical Italy Cup 2022 e alle dieci del circuito Crazy Skyrunning Italy Cup 2022) si svolgerà il 22 gennaio prossimo alle 16.15 con partenza alla stazione Intermedia della Cabinovia Pontedilegno-Tonale e arrivo a Passo Paradiso.

 

Praticato in montagna, lo skyrunning, o “corsa verso il cielo”, è una disciplina particolarmente impegnativa. I suoi adepti sono chiamati a esprimere non solo le doti tecniche e fisiche tipiche dei podisti ma anche le peculiari abilità di resistenza e acclimatamento imposte dalle caratteristiche e dal contesto del percorso come la pendenza e l’altitudine. A tutto questo si aggiunge la difficoltà di correre su una pista innevata con i ramponcini.

 

Non mancano i premi in palio. Ci sono 150 euro per il vincitore e la vincitrice nelle categorie maschile e femminile: 100 e 50 euro, rispettivamente, per gli atleti e le atlete classificate al secondo e al terzo posto. I riconoscimenti contribuiscono a un montepremi totale che raggiunge i 3.000 euro per l’intero circuito (2.000 l’ammontare totale messo in palio per la Crazy Vertical; 4.000 quello per la Crazy Skyrunning).

 

Per la competizione, aperta ad un massimo di 100 partecipanti che abbiano compiuto il quindicesimo anno di età alla data della gara (per i minorenni serve il consenso scritto dei genitori), è necessaria una vigente certificazione medica alla pratica sportiva a livello agonistico. Le iscrizioni – solo ed esclusivamente online sul portale Wedo – sono aperte fino alle ore 23 del 21 gennaio o al raggiungimento dei 100 iscritti.

 

Grande, ovviamente, l’attenzione per la sicurezza. Il Comitato organizzatore si impegna in tal senso per valutare le condizioni atmosferiche riservandosi, nel caso, la possibilità di rinviare la gara o modificarne il percorso. Come precisato dal regolamento, inoltre, ai partecipanti è richiesta un’attrezzatura adeguata che prevede una maglia termica e una giacca impermeabile (entrambe a maniche lunghe), pantaloni termici lunghi alla caviglia, guanti, copricapo o bandana, luce frontale, coperta isotermica e un telefono cellulare acceso con batteria sufficiente. In linea con il protocollo Covid, per partecipare alla gara è necessario esibire il green pass rafforzato al momento dell’accredito in programma dalle 14.00 alle 15.30 alla biglietteria di Ponte di Legno.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 20 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 gennaio - 19:59
Trovati 2.669 positivi, 3 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 2.449 guarigioni. Sono 165 i pazienti in ospedale. Tutti i Comuni sul [...]
Cronaca
20 gennaio - 19:34
Il Partito democratico ha presentato in Consiglio un ordine del giorno (bocciato con voto contrario della maggioranza) in cui si chiedeva in [...]
Montagna
20 gennaio - 20:46
Gli esperti del Muse hanno raccolto la versione di Martino Raineri il proprietario del setter ucciso dal branco a Folgaria: “Per tutto il tempo i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato