Contenuto sponsorizzato

Djokovic dà forfait a Madrid: per Sinner, che in Spagna non ha punti da difendere, è un'ulteriore spinta verso il primo posto. Il sorpasso potrebbe avvenire già a Roma

In caso di successo in Spagna Jannik si porterebbe a soli 330 punti dal serbo e, a quel punto, già al Foro Italico potrebbe avvenire il sorpasso. In Spagna il 22enne di Sesto ha confidato che andrà per affinare la condizione in vista degli impegni a Roma e Parigi, ma difficile pensare all'azzurro solamente come ad un "partecipante"

Di D.L. - 20 aprile 2024 - 20:35

MADRID. In Spagna ha detto che andrà solamente per affinare la condizione in vista degli Internazionali d'Italia e del Roland Garros e sarebbe contento già di superare un paio di turni ma, in realtà, visto il forfait di Nole Djokovic, Jannik Sinner ha una grandissima occasione, perché dopo il Masters 1.000 di Madrid, potrebbe accorciare sensibilmente le distanze dalla prima posizione della classifica generale.

 

E, a questo punto, il 22enne di Sesto potrebbe compiere l'assalto al primo posto già a Roma.

 

Lunedì 22 aprile, a due giorni dal via delle kermesse spagnola, il serbo e l'azzurro saranno separati da 1.330 punti, 9.990 per Djokovic, 8.660 per Jannik. Entrambi non hanno punti da "difendere" sulla terra rossa di Madrid, dunque tutto quello che Sinner porterà a casa sarà terreno conquistato nei confronti dell'attuale leader del ranking.

 

In caso di successo in terra spagnola il gap si ridurrebbe ad appena 330 punti, ma anche il raggiungimento della semifinale permetterebbe al 22enne di Sesto di colmare gran parte della distanza e mettere così nel "mirino" Djokovic già a Roma. Poi tutto dipenderà dal percorso dei due a Roma, dove entrambi avranno pochissimo da "difendere" (180 punti per il 36enne di Belgrado, 90 per Sinner).

 

Certo è che, vincendo entrambi i tornei (impresa mica semplice, eh: non bisogna scordare che la terra rossa non è la sua superficie preferita) avrebbe l'aritmetica certezza di salire in cima alla classifica, indipendentemente dai risultati conquistati dall'avversario.

 

Tradotto in parole povere: non è assolutamente utopia, a questo punto, pensare a Jannik Sinner numero 1 al mondo già prima del Roland Garros, uno degli obiettivi dichiarati della stagione.

 

Il forfait di Djokovic in Spagna (sarà sostituito dal francese Luca Van Assche, 99 al mondo) era ampiamente preventivabile, visto che il serbo non aveva punti da "conservare" e aveva già dichiarato di essere proiettato su Roma e Parigi.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 maggio - 08:32
Il drammatico incidente sul lavoro è avvenuto nella serata di ieri. Sulla dinamica esatta di quello che è successo sono in corso le verifiche da [...]
altra montagna
27 maggio - 19:00
L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere, in ambito nazionale e internazionale, il turismo montano sostenibile e responsabile. "Tra i [...]
Cronaca
28 maggio - 09:43
Le squadre dei vigili del fuoco arrivate da Caldiero e Verona anche con l’autogrù, hanno lavorato con divaricatori, martinetti e cesoie [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato