Contenuto sponsorizzato

Rinnovo dei vertici per il Rugby Alto Garda, Claudio Zanoni raccoglie il testimone da Debora De Pesca

Il vice presidente è Giuseppe Varagone. Alla squadra di vertice del Rugby Alto Garda si aggiunge anche l'esperienza di Massimo Zanetti, già numero uno e fondatore della Rugby Benacense e tecnico federale

Di LA - 18 maggio 2024 - 11:39

ARCO. Rinnovo dei vertici per il Rugby Alto Garda, l'assemblea dei soci ha eletto i 7 dirigenti chiamati a guidare la società della palla ovale: Claudio Zanoni è il presidente e Giuseppe Varagone è il vice.

 

Eletti Eugenio Fava, Nicola Toniolo, Giada Mazzoldi, Damiano Brocchetti, Riccardo Tomaello per le cariche di dirigenti. Imprenditore di 40 anni Claudio Zanoni, conosciuto per l'azienda e per l'impegno ventennale nel volontariato e per anni direttore artistico nei locali della movida del Garda, prende il testimone da Debora De Pasca, che da tempo coordina la Società rugbistica Altogardesana.

 

Alla nuova squadra si aggiunge Massimo Zanetti, già presidente e fondatore della Rugby Benacense e tecnico federale della Federazione italiana rugby, che come dirigente tecnico sportivo metterà in campo la sua conoscenza e professionalità per la crescita societaria.


Il rugby è una disciplina sportiva sempre più in crescita negli anni. A partire dai 5 anni agli over 45. A oggi la società conta più di 10 categorie divise tra mini rugby, giovanili (maschili e femminili) e senior.

 

La numero uno uscente ringrazia tutta la società per anni trascorsi "nella grande famiglia del rugby e auguro buon lavoro al nuovo presidente, così come a tutta la squadra dirigenziale". La dirigente è stata poi premiata, con Angelo De Pasca, per il grande impegno per il sodalizio.


Il nuovo presidente ha ringraziato la vecchia dirigenza e le nuove figure che accompagneranno la società in questa nuova sfida. Speciale riconoscimento è stato dedicato a Fabiola Montinaro per l’impegno e la passioni profusi in questi anni a tutta la società rugbistica. "Il rugby - dice Zanoni - insegna l'importanza di collaborare e fidarsi dei compagni, creando un legame che va oltre il campo da gioco".

 

Si apre così una nuovo capitolo per la società dell'Alto Garda. "Il rugby è una disciplina che insegna importanti lezioni di vita e sviluppa qualità fondamentali che vanno al di là delle linee laterali del campo da gioco. Tutto ciò si rafforza e si definisce con il progetto promosso dalla Fir 'Rugby per tutti. Sempre attivi' che ha l’obiettivo di incrementare la pratica del rugby, come strumento per promuovere il benessere psicofisico degli individui e per favorire processi di inclusione sociale. Per questo, sulla base dei valori del rugby, sono fiducioso in una crescita continua negli anni e di una diffusione dell’etica che sta alla base di questo sport", conclude Zanoni.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 giugno - 06:01
Nei primi mesi del 2024 il livello di precipitazioni registrato in Trentino è stato da record in molte aree e per il Gruppo Dolomiti [...]
Cronaca
15 giugno - 08:28
Per cause in fase di accertamento, rami e sterpaglie hanno preso fuoco nel biotopo Prader Sand
Politica
15 giugno - 08:42
L’analisi a freddo della consigliera di parità Flavia Monego, pochi giorni dopo l’esito dell’ultima tornata elettorale nel bellunese: “Non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato