Contenuto sponsorizzato

Il derby dell'Adige dice Trentino

Volley. Vittoria per 3-0 contro la Calzedonia e secondo posto agganciato. Domenica 13 arriva al PalaTrento la capolista Civitanova 

Muro a tre della Diatec contro la Calzedonia (foto Marco Trabalza)
Pubblicato il - 10 novembre 2016 - 00:45

VERONA. Secondo posto agganciato. La Trentino Volley si aggiudica 3-0 il derby dell'Adige, annichilisce la Calzedonia Verona e, complice la sconfitta di Modena, guadagna un'ulteriore posizione in classifica. 

 

Anche stasera al PalaOlimpia la formazione di Angelo Lorenzetti ha confermato l’ottimo momento di forma, avendo ragione di una Calzedonia che sin dall’inizio ha faticato a tenere il forsennato ritmo degli avversari, scatenati nella fase di break grazie ad un muro-difesa che ha raccolto tantissimo. 

 

Lo starting six della Diatec Trentino scelto per il derby dell’Adige numero 28 da Angelo Lorenzetti conta su Giannelli in regia, Nelli opposto, Lanza e Urnaut in posto 4, Solé e Daniele Mazzone al centro, Colaci libero.

Andrea Giani, tecnico della Calzedonia, risponde con Baranowicz al palleggio, Zingel e Anzani centrali, Giovi libero e gli ex di turno Djuric e Ferreira (alla loro prima partita di fronte a Trentino Volley dopo averla lasciata) a formazione assieme a Lecat (Kovacevic a riposo) il trio di palla alta.

 

L’inizio di partita è molto discontinuo. L'apporto Urnaut e Solé è positivo fin dalle prime battute e Trento parte meglio (1-3 e poi 9-11). Verona non demorde e capovolge il risultato (14-12). Il time out di Lorenzetti è lascia il segno e i trentini tornano avanti (19-15). E’ lo strappo decisivo, perché poi la Diatec Trentino non concede più nulla agli avversari e, anzi, allunga sino al 25-19, firmato da un ace di Nelli.

Il buon momento degli ospiti prosegue anche nell’avvio del secondo parziale, Giannelli (muro) e Urnaut firmano il 3-7. Giani interrompe il gioco, ma non trova la risposta desiderata dei suoi. Anzi, Trento aumenta l’andatura (9-15). La Diatec spinge sull'acceleratore e si spinge velocemente verso il successo per 25-18.

Nel terzo set l’equilibrio dura sino al 9-9, poi la Diatec Trentino inizia a macinare gioco in fase di break e prende il largo con Urnaut (14-11) e con Giannelli. Verona profonde il massimo sforzo per riportarsi in partita sino al meno uno (19-18); Trento fiuta il pericolo e riparte con Urnaut (22-19), sino al 25-19 finale con Giannelli grande protagonista dalla linea dei nove metri.

Il prossimo impegno in SuperLega per la Diatec Trentino è previsto già per domenica 13 novembre, quando al PalaTrento (ore 18) arriverà la Cucine Lube Civitanova capolista per il big match del decimo turno di campionato: prima contro seconda, le uniche due squadre imbattute.

CALZEDONIA VERONA - DIATEC TRENTINO
(19-25, 18-25, 19-25)
 

CALZEDONIA: Lecat 8, Anzani, Djuric, Ferreira 7, Zingel 3, Baranowicz 2, Giovi (L); Kovacevic, Mengozzi 3. N.e. Paolucci, Holt, Frigo, Stern. All. Andrea Giani.
 

DIATEC TRENTINO: Mazzone D. 10, Nelli 11, Urnaut 13, Solé 6, Giannelli 4, Lanza 10, Colaci (L). N.e. Burgsthaler, Antonov, Mazzone T., Blasi, Chiappa, Van de Voorde e Stokr. All. Angelo Lorenzetti.
 

ARBITRI: Piana di Modena e Zucca di Trieste.
 

DURATA SET: 24’, 24’, 28’; tot 1h e 16’.
 

NOTE: 4.216 spettatori, incasso non comunicato. Calzedonia: 5 muri, 2 ace, 13 errori in battuta, 8 errori azione, 35% in attacco, 22% (17%) in ricezione. Diatec Trentino: 7 muri, 6 ace, 14 errori in battuta, 6 errori azione, 56% in attacco, 33% (22%) in ricezione. Mvp Giannelli.

 

CLASSIFICA

01. Cucine Lube Civitanova 25

02. TRENTINO VOLLEY 23

03. Azimut Modena 23

04. Calzedonia Verona 18

05. Sir Safety Conad Perugia 16

06. Gi Group Monza 15

07. Lpr Piacenza 12

08. Kioene Padova 11

09. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 9

10. Bunge Ravenna 8

11. Exprivia Molfetta 8

12. Revivre Milano 8

13. Top Volley Latina 6

14. Biosì Indexa Sora 4

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato