Contenuto sponsorizzato

La Delta Informatica stende Soverato

Volley. Le trentine agganciano il quinto posto in classifica e mantengono l'imbattibilità interna. Ottime le prove di Aricò e dell'mvp Sofia Rebora

La Delta Informatica festeggia la vittoria (foto Alessio Marchi)
Pubblicato il - 21 dicembre 2016 - 20:00

TRENTO. Al Sanbàpolis non passa nessuno. La Delta Informatica continua ad avere un doppio volto: titubante in trasferta e impeccabile in casa. La Trentino Rosa conferma il trend interno positivo e davanti alla splendida cornice di pubblico riscatta le sconfitte di Filottrano e Busto Arsizio, archiviando in quattro set la pratica Soverato.

 

Un successo davvero prestigioso per il sestetto di Iosi, capace di mandare al tappeto una squadra in grande forma come quella calabrese, reduce dalla netta vittoria su Pesaro e da una striscia di quattro successi consecutivi. Grazie ai tre punti conquistati le gialloblù tornano in quinta posizione, scavalcando Palmi e Soverato e compiendo un passo importante verso la final eight di Coppa Italia.

 

Sugli scudi Ramona Aricò, assoluto terminale offensivo della Delta Informatica, top scorer del match con 27 palloni stampati a terra (45% a rete e 3 muri) e determinante nel finale del quarto set, con l'attacco e il muro che hanno chiuso l'incontro. Molto bene anche Sofia Rebora: per la centrale ex Olbia 15 punti a referto, con il 59% in attacco, 4 muri, un ace e il premio di mvp dell'incontro. In casa calabrese non sono bastate le buone performance di Bertone (5 muri) e Karakasheva (42% in attacco).

 

Nessuna sorpresa nei sestetti iniziali: Iosi si affida a Moncada in regia, Aricò opposto, Kijakova e Coppi in posto-4, Rebora e Fondriest al centro e Zardo libero. Stefano Saja, tecnico di Soverato, risponde con l'ex di turno Ilaria Demichelis al palleggio, Manfredini opposto, Karakasheva e Zanotto laterali, Travaglini e Bertone al centro e Bisconti nel ruolo di libero.

 

La Delta Informatica parte con il piglio giusto e Rebora trova subito un servizio vincente dalla linea dei nove metri (2-0). Un'ottima Kijakova sbroglia le situazioni più complicate nella metà campo gialloblù, ma dall'altra parte della rete Karakasheva si dimostra un osso particolarmente duro per il sistema muro-difesa trentino (11-10). L'equilibrio si spezza nella parte centrale della frazione, quando Moncada trova in Aricò un punto di riferimento prezioso in attacco (19-16). Soverato non molla la presa ma a respingere il tentativo di rimonta calabrese ci pensa Fondriest con due attacchi quasi consecutivi (20-18). Kijakova incrementa il gap con un tocco di fino da posto-2 (23-20), quando sembra finita Zanotto e Demichelis riportano sotto la squadra ospite (24-23). Per chiudere i giochi ci vuole per perfetto diagonale di Cristina Coppi, che regala il parziale a Trento (25-23).

 

Sulle ali dell'entusiasmo la Delta Informatica inizia la seconda frazione su ritmi elevatissimi: servizio pungente e difesa impeccabile. Al resto ci pensa il terzetto di palla alta gialloblù, Ramona Aricò propone percentuali elevatissime da posto-2  (11-5). Le calabresi accusano il colpo e il turno al servizio di Fondriest toglie ulteriori certezze alla formazione di Saja: l'ace della centrale roveretana e lo smash di Rebora incrementano il gap (17-6), il time out ospite non sortisce gli effetti desiderati e i muri di Rebora e Kijakova chiudono di fatto il parziale con larghissimo anticipo (20-6). Aricò, impeccabile in questo set, firma il mani-out del 25-7 che spedisce Trento sul due a zero.

 

La reazione di Soverato si concretizza nella terza frazione: il sestetto di Saja riordina le idee e alza il muro (6-9). La Delta Informatica si rimette in carreggiata approfittando di qualche sbavatura della formazione ospite (12-11), che torna però avanti quando un attacco di Aricò viene giudicato out tra le proteste delle gialloblù (16-17). Il successivo errore di Moncada regala un prezioso mini break a Soverato (16-18). Travaglini sbarra la strada a Coppi e chiude i conti (22-25).

 

L'inizio del quarto set è equilibrato (5-5), quindi Rebora e Fondirest spingono la Delta Informatica sul 12-8. Saja ricorre al time out discrezionale e la scelta sembra dargli ragione. Trento sperpera il vantaggio, riportando in partita Soverato (12-11). A scacciare i fantasmi ci pensano però Fondriest prima e Aricò poi (17-13). Kijakova mura Manfredini (18-13), Travaglini spara fuori la veloce (20-14). Soverato non ha però alcuna intenzione di alzare bandiera bianca e il doppio muro di Travaglini (20-18) costringe Iosi a chiamare time out. L'attacco trentino si inceppa, Karakasheva ne approfitta e il tabellone di Sanbàpolis segna di nuovo parità (21-21). Moncada si aggrappa a Fondriest (buona la sua prova con il 62% di positività in attacco) che mette a terra due palloni fondamentali (24-23), ma nel finale a regalare i tre punti a Trento è Ramona Aricò che prima firma l'attacco del 25-24 e poi ferma a muro Karakasheva (26-24).

 

"Sono davvero soddisfatto per la qualità del nostro gioco – spiega a fine gara Ivan Iosi, tecnico della Delta Informatica Trentino – Abbiamo dimostrato carattere fin dal primo scambio, giocando con personalità e grande attenzione le fasi finali dei set più combattuti e riuscendo a sconfiggere una formazione che in questo momento è senza dubbio tra le più in forma del campionato, come confermano i recenti risultati e l'exploit con Pesaro. Le ragazze sono riuscite a fare esattamente tutto ciò che era stato preparato durante la settimana, limitando al massimo l'efficienza di Manfredini che in quattro set ha messo a terra solamente nove palloni. Speriamo che questo successo sia la miccia che ci consente di sbloccarci definitivamente".

 

La Delta Informatica tornerà in campo il 26 dicembre, giorno in cui sarà impegnata sul parquet del Millenium Brescia per la penultima giornata del girone d'andata.

 

DELTA INFORMATICA - VOLLEY SOVERATO 3-1

(25-23, 25-7, 22-25, 26-24)

 

Delta Informatica Trentino: Moncada 2, Aricò 27, Kijakova 12, Coppi 8, Rebora 15, Fondriest 11, Zardo (L); Antonucci 0, Bortoli 0, Michieletto 0, Nomikou ne, Bogatec 0. All. Iosi

 

Volley Soverato: Demichelis 3, Manfredini 9, Karakasheva 16, Zanotto 8, Travaglini 8, Bertone 12, Bisconti (L); Caforio 0, Gennari 0, Vujko ne, Caravello 0. All. Saja

 

Arbitri: Alessandro Somansino e Marco Laghi

 

Durata set: 27', 18', 29', 30' (totale: 1h44')

 

Note: Delta Informatica Trentino (attacco 61, muro 10, battuta 4, errori azione 10, errori battuta 10), Volley Soverato (attacco 42, muro 14, battuta 0, errori azione 13, errori battuta 8). Spettatori 450 circa. Mvp: Sofia Rebora

 

CLASSIFICA A2 FEMMINILE

01. Lardini Filottrano 31

02. MyCicero Pesaro 27

03. Sab Grima Legnano 22

04. Lilliput Settimo Torinese 20

05. DELTA INFORMATICA TRENTINO 18

06. Volley Soverato 17

07. Golem Software Palmi 17

08. Fenera Chieri 15

09. Battistelli Marignano 15

10. Millenium Brescia 13

11. Entu Olbia 12

12. Volalto Caserta 9*

13. Lpm Bam Mondovì 7

14. Omia Cisterna 7

(* 1 punto di penalizzazione)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
13 giugno - 10:30
Sono 'Una casa per tutti' e 'Risonanze' le iniziative messe in campo da varie associazioni del territorio attive nel sociale: l'obiettivo è [...]
Cronaca
13 giugno - 10:15
E' successo ieri notte, sabato 12 giugno, a Brenzone, sul lago di Garda: ancora da chiarire le cause che hanno portato il conducente ad abbandonare [...]
Politica
13 giugno - 06:01
Secondo la legge regionale 6/2012, le indennità mensili dei consiglieri vanno “rivalutate annualmente sulla base dell'indice Istat”, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato