Contenuto sponsorizzato

La Diatec aspetta Milano e vuole ingranare la quarta

Trentino Volley alle 18 al PalaTrento ospita la Revire. Lorenzetti: "Partita difficile. Loro hanno cambiato il sestetto molte volte. Dovremo essere bravi a leggere il match il prima possibile"

Pubblicato il - 05 novembre 2016 - 18:13

TRENTO. Ottava giornata da vivere tutta d'un fiato domenica e nove punti già in cascina per la Diatec Trentino che con il suo quarto posto attenderà al PalaTrento la visita della Revivre Milano. Fischio d’inizio della gara programmato per le 18, con cronaca diretta su Radio Dolomiti e live streaming su Lega Volley Channel all’indirizzo www.sportube.tv. La Diatec proverà a confermare anche contro Milano il proprio buon momento di forma (tre vittorie nelle ultime tre partite), in modo da arrivare poi al derby dell’Adige di mercoledì sera a Verona nelle migliori condizioni possibili.

 

"I ragazzi sono stati molto bravi a stringere i denti in quest'ultimo periodo ma il nostro calendario non concede pause e quindi dovremo mettere in campo la stessa determinazione anche contro Milano – ha spiegato l’allenatore Angelo Lorenzetti presentando la partita - . Per interpretare al meglio questa gara sarà necessario concentrarci sulla qualità del nostro gioco ancora prima che su quella dell’avversario; per tutta una serie di motivi, è infatti difficile preparare tatticamente l’appuntamento: la Revivre nell’ultimo periodo ha cambiato giocoforza spesso il proprio sestetto titolare, inserendo pure un giocatore duttile come Dennis. Servirà essere svelti e pronti a capire in corso d’opera che tipo di match verrà fuori”.

Per il quarto impegno casalingo il tecnico della Diatec Trentino potrà contare su tutti i quattordici effettivi della rosa e solo all’ultimo deciderà chi inserire nello starting six. In posto 3, probabile una nuova staffetta, come spesso accaduto nelle ultime gare, fra Van de Voorde, Solé e Daniele Mazzone. Da parte sua la Revivre Milano si presenta al PalaTrento dovendo fare ancora una volta i conti con alcune importanti defezioni, che hanno già pesantemente condizionato la sua prima parte di stagione e costretto a raccogliere appena cinque punti in sette giornate, quattro dei quali però conseguiti in trasferta (a Molfetta e Piacenza).

 

Sin dall’inizio della regular season, infatti, l’allenatore Luca Monti ha dovuto fare a meno del forte schiacciatore bulgaro Skrimov e poi nelle successive giornate anche dell’opposto Starovic e del palleggiatore Sbertoli, sostituito in queste ultime gare dall’esperto Boninfante. Tutti e tre con la Diatec dovrebbero comunque figurare nel referto di gare, essendo in avanzata fase di recupero fisico, ma il loro impiego è tutt’altro che scontato. In questa situazione la Società meneghina ha quindi deciso di tornare immediatamente sul mercato, tesserando il martello di palla alta ex Modena e Latina Angel Dennis, giocatore che i tifosi conoscono bene per quanto fatto vedere soprattutto nella serie di semifinale scudetto 2011 contro Trento con la maglia degli emiliani. L’opposto mancino è il punto di riferimento di un sestetto che si avvale anche dell’interessante schiacciatore canadese Hoag, dal navigato centrale De Togni e di giocatori come Cortina (libero) e Marretta (posto 4) che conoscono bene la categoria. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 16:49

Sono stati analizzati 999 tamponi (tutti letti dall'Apss), 25 i test risultati positivi, 1 minorenne. Il rapporto contagi/tamponi sale a 2,5%. Sempre 13 le persone in ospedale per Covid-19

22 settembre - 16:22

Con il 55,94% dei voti Renato Girardi (sostenuto anche dal Patt) è stato confermato sindaco di Ledro, sconfitto Fedrigotti che si ferma al 44,06% dopo essere stato a lungo in testa

22 settembre - 15:47

Margine oltremodo rassicurante per il sindaco uscente. I cittadini scelgono la continuità di governo, il primo cittadino raccoglie 1.036 voti per il 65,20%, mentre Matteo Nodari si assicura 553 voti per 34,80%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato