Contenuto sponsorizzato

Maxi squalifica nel calcio a 5: prende a calci l'arbitro e non pago lo aspetta per la resa dei conti

L'episodio è avvenuto durante la partita fra il Futsal Rovereto e la Bassa Atesina valida per la Serie C1 di calcio a 5. Massimo Mosna è stato allontanato dal parquet per somma di ammonizione e ha reagito offendendo l'arbitro e lo colpisce alla caviglia

Pubblicato il - 10 novembre 2016 - 19:16

ROVERETO. Un anno di squalifica. Questa la durissima sentenza che il giudice sportivo ha comminato a Massimo Mosna, tesserato del Futsal Rovereto.

 

I fatti sono avvenuti nel corso di Futsal Rovereto - Bassa Atesina, match terminato 3-3, e che metteva in palio punti importanti per continuare la rincorsa alla capolista Sacco San Giorgio nel campionato di calcio a 5 Serie C1.

 

E la tensione deve aver giocato un brutto scherzo a Massimo Mosna che "espulso per somma in ammonizioni, si avvicinava all'arbitro e lo colpiva con un forte calcio all'altezza della caviglia, offendendolo; veniva allontanato a forza e durante l'intervallo attendeva il direttore di gara cercando il contatto testa contro testa, continuando con le offese" (comunicato ufficiale Figc n. 46 del 10 novembre 2016).

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 maggio - 19:26

Dai costi elevati alla mancanza di un progetto ben definito problemi e possibili soluzioni per “l’Amazon trentina”. L’esperto: “Come per qualsiasi attività commerciale, o vi è un profitto o non c’è motivo per cui debba rimanere aperta. L’online è una risorsa, non una minaccia, ma solo se la si sa utilizzare nelle misure e nei contesti adeguati”

31 maggio - 19:25

Non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore, il quarto giorno consecutivo senza morti legati a Covid-19. Ci sono 5.432 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 1.910 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,05%

31 maggio - 19:23

Si tratta di Guido Casarotto. L'uomo era a bordo di una delle due macchine che il 25 maggio si erano scontrate sulla strada provinciale 235 all'altezza di Lavis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato