Contenuto sponsorizzato

Nuoto, la trentina Bridi argento in Coppa del Mondo di fondo

Nell'ultima tappa, quella di Hong Kong, la forte atleta della Rari Nantes e dell'Esercito si è arresa solo alla compagna azzurra Rachele Bruni vincitrice finale del trofeo: "Ho seguito la campionessa olimpica. Felice per la doppietta azzurra"

Arianna Bridi e Rachele Bruni (Foto Fina)
Pubblicato il - 15 ottobre 2016 - 18:23

HONG KONG. Arianna Bridi non si ferma più e dopo l'oro e il bronzo, conquistati nelle precedenti tappe si porta a casa anche l'argento nell'ultima gara della Coppa del Mondo di fondo (10 chilometri) in una giornata storica per il nuoto italiano visto che Rachele Bruni e Simone Ruffini hanno conquistato direttamente il trofeo. Sono, loro, probabilmente, i due azzurri che più di tutti hanno incarnato il nuoto di fondo negli ultimi due anni ma il futuro sembra disegnato per la forte atleta di Mattarello, già campionessa italiana assoluta nei 10 km e bronzo agli ultimi Europei, che nuota per l'Esercito e per la Rari Nantes Nuoto Trento

 

"Ho condotto una gara diversa dal solito - si legge sul profilo Facebook di Palladium, la società di marketing che segue la giovane nuotatrice trentina - stando sempre fra le prime posizioni cercando di seguire la campionessa olimpica. Verso la fine ci siamo ritrovate in 7-8 fra le prime posizioni fino a che Rachele Bruni è riuscita a mettersi davanti e prendere qualche metro di vantaggio. Io allo sprint finale l'ho spuntata contro le altre ragazze. Siamo davvero tutti particolarmente felici, io per prima è bellissimo terminare questa coppa del mondo con una doppietta italiana". 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 06 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 luglio - 06:01

L’ex veterinario della provincia di Trento contrario all’abbattimento dell’orsa: “Ogni esemplare ha una sua individualità e pertanto si comporta in modo diverso, JJ4 potrebbe aver agito per difendere i cuccioli, perlomeno le andrebbero concesse le attenuanti generiche e data una seconda possibilità. Probabilmnete era con i cuccioli”

06 luglio - 21:42

Fuori dalla discussione sembra esserci la "Strada dei fiori". Abbozzata nel 2016 dalla Giunta precedente in collaborazione con l'Associazione floricoltori trentini per valorizzare i prodotti dei floricoltori trentini sembra essersi un po' arenata. La strada del vino sulla Trento turistica: "I fatti possono aiutare a cambiare status. Si deve discutere per rientrare tra i Comuni che possono aprire"

07 luglio - 08:06

Ieri pomeriggio era uscito di casa per andare a funghi. Non vedendolo più tornare i famigliari hanno dato l'allarme, il ritrovamento del corpo senza vita in tarda serata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato