Contenuto sponsorizzato

Ravenna sconfitta, la Diatec mette la sesta

Volley. Decimo incontro in 31 giorni per la Trentino Volley, ma i trentini conquistano l'intera posta in palio sconfiggendo i romagnoli dopo quattro set molto combattuti. Prolungata la campagna abbonamenti fino al 14 novembre

La festa della Trentino Volley a Ravenna (foto di Marco Trabalza)
Pubblicato il - 01 novembre 2016 - 21:43

TRENTO. Dieci incontri in 31 giorni, senza battere ciglio. La Trentino Volley viola il Pala de Andrè. La Diatec sconfigge Ravenna in quattro set e continua il proprio percorso netto, incamerando un ulteriore successo, incurante della stanchezza e del fitto calendario di impegni.

 

La Diatec conferma inoltre la tradizione favorevole sul campo romagnolo: la formazione di Angelo Lorenzetti ha raccolto la sesta vittoria consecutiva in SuperLega, imponendo il 3-1 alla Bunge.

La Trentino Volley ha dovuto attingere a tutta la propria esperienza e dare fondo a tutte le energie per ottenere l’intera posta in palio: Ravenna ha infatti lottato in ogni frangente, confermando quando di buono fatto in stagione. 

 

Per la terza partita consecutiva, Lorenzetti conferma Nelli nel sestetto titolare, in diagonale a Giannelli; gli altri titolari sono Antonov e Lanza in posto 4, Solé e Van de Voorde al centro, Colaci libero.

 

La Bunge Ravenna replica con Spirito al palleggio, Torres opposto, Lyneel e Van Garderen schiacciatori, Ricci e Bossi centrali, Goi libero.

 

L’inizio è subito difficile per i trentini, il servizio di Ricci è letale e la Diatec subisce un parziale di 4-0 (8-4). Il time out di Lorenzetti è provvidenziale: alla ripresa del gioco Trento recupera fino al 11-10, prima che Torres trovi un nuovo spunto (13-10). Ci pensa il muro di Van de Voorde a riportare la contesa in parità (22-22). Il rush finale sorride agli ospiti 23-25 grazie a Solé.

Sull’onda lunga della vittoria al fotofinish del primo parziale, la Diatec Trentino parte benissimo anche nel secondo set (4-8). Soli è costretto a chiamare il time out. L'interruzione del gioco funziona e Lyneel impatta sul 9-9. La sfida si incanala sul binario dell'equilibrio fino al 21-21. Trento annulla due palle set (25-25) e alla sesta occasione si porta sul 2-0 (32-30).

 

Il terzo set vede la Diatec Trentino prendere subito in mano la situazione con l’ace di Giannelli e il contrattacco di Nelli (8-5). Trento conserva il vantaggio fino al 13-16, quando un errore in pipe di Lanza e un break di Bossi riportano i romagnoli sul 15-16. Il time out di Lorenzetti schiarisce le idee ai gialloblù che ripartono sul 15-18. Non è però ancora il momento di festeggiare perché la Bunge trova prima il pareggio a quota 22 e poi coglie il successo sul 30-28.

La Diatec Trentino non si scompone, assorbe il colpo e nel quarto parziale riparte per chiudere la gara. Solè e Nelli mettono punti in cascina (8-12). Ravenna risponde prima con il time out di Soli e poi con il braccio di Lyneel (13-15). I trentini sono concentrati e il cambiopalla è regolare fino al 19-21. Le quattro palle match non vengono sprecate e Lanza fissa il punteggio del tabellone sul 21-25 che vale il 3-1 per Trento.

 

Nel frattempo, il “sold out” fatto registrare per la sfida con Perugia, il conseguente grande entusiasmo per la vittoria del primo big match al PalaTrento e le tantissime richieste ricevute in questi ultimi giorni hanno convinto Trentino Volley a prolungare il periodo per poter acquistare gli abbonamenti 2016/17 (Qui informazioni). 

 

BUNGE RAVENNA - DIATEC TRENTINO 1-3
(23-25, 30-32, 30-28, 21-25)

BUNGE: Lyneel 15, Bossi 12, Torres 22, Van Garderen 8, Ricci 2, Spirito 2, Goi (L); Raffaelli, Marchini, Grozdanov 7, Kaminski 3. N.e. Calarco, Leoni. All. Fabio Soli.

DIATEC TRENTINO: Lanza 14, Van de Voorde 14, Nelli 19, Antonov 12, Solé 13, Giannelli 7, Colaci (L); Stokr, Mazzone D., Urnaut. N.e. Burgsthaler, Mazzone T., Blasi, Chiappa. All. Angelo Lorenzetti.
 

ARBITRI: Zanussi di Treviso e Saltalippi di Perugia.
 

DURATA SET: 29’, 36’, 34’, 28’; tot 2h e 7’.
 

NOTE: 2.400 spettatori, per un incasso di 18.000 euro. Bunge: 4 muri, 3 ace, 18 errori in battuta, 9 errori azione, 55% in attacco, 61% (38%) in ricezione. Diatec Trentino: 11 muri, 3 ace, 24 errori in battuta, 5 errori azione, 58% in attacco, 51% (26%) in ricezione. Mvp Giannelli.

 

CLASSIFICA

01. Cucine Lube Civitanova 20

02. Azimut Modena 20

03. Calzedonia Verona 18

04. DIATEC TRENTINO 17*

05. Sir Safety Conad Perugia 13

06. Kioene Padova 11

07. Gi Group Monza 10

08. Lpr Piacenza 9*

09. Bunge Ravenna 7

10. Riveder Milano 5

11. Exprivia Molfetta 4

12. Top Volley Latina 4

13. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3

14. Biosì Indexa Sora 

 

* una partita in meno

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 20:41

L'intervento della Pat si articola in due fasi. Critiche anche Uil e Nursing up: "Ci chiediamo dove siano finiti i finanziamenti economici aggiuntivi che la Provincia ha ricevuto in marzo e maggio dal governo di Roma per sanità e contrattazione, per non parlare poi dei 20 milioni già stanziati nelle finanziarie provinciali per il nuovo contratto del pubblico impiego 2019/2021 e poi soppressi"

25 maggio - 19:16

Ci sono 5.400 casi e 462 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 675 (315 letti da Apss e 360 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tampone a 0,15%

25 maggio - 18:12
I tamponi analizzati sono stati 675 per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,15%, il dato più basso da inizio epidemia. Un positivo nelle ultime 24 ore. Il Trentino si porta complessivamente a 5.400 casi e 462 decessi da inizio emergenza coronavirus
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato