Contenuto sponsorizzato

A Santo Stefano la Diatec si mangia Padova

Volley. La formazione di Lorenzetti concede il primo set agli ospiti, ma poi mette sul parquet un autentico monologo. Padova alle corde per larghi tratti di match e vittoria che consente di rimanere al secondo posto in scia a Civitanova. Stokr mvp dell'incontro

Pubblicato il - 26 dicembre 2016 - 19:43

TRENTO. La legge del PalaTrento investe Padova e la Trentino Volley recupera il passaggio a vuoto del primo set e si impone d'autorità 3-1 sulla Kioene. La Diatec non si ferma durante le festività natalizie e nel giorno di Santo Stefano regala ai propri tifosi una vittoria interna nel terzo turno del girone di ritorno.

 

La truppa di Angelo Lorenzetti, trascinata da Stokr, non si lascia sorprendere da Padova e conserva così il secondo posto alla spalle della capolista Cucine Lube Civitanova (vittoriosa con il punteggio di 3-0 sulla Top Volley Latina, ndr), distante sempre tre lunghezze. 

 

Angelo Lorenzetti si affida a Giannelli in regia, Stokr opposto, Urnaut e Lanza in banda, Solé e Van de Voorde al centro, Colaci libero.

Il tecnico di Padova risponde invece con Shaw al palleggio, Milano opposto, Maar e Fedrizzi (alla sesta partita da ex di turno al PalaTrento nel solo anno solare 2016, ndr) schiacciatori, Koncilja e Volpato centrali, Balaso libero.

 

L'inizio che non ti aspetti e la gara si apre nel segno della Kioene: Maar al servizio spinge i patavini sul 1-5 e Lorenzetti è già costretto a chiamare il time out. L'interruzione di gioco funziona e il muro trentino riporta i padroni di casa in scia (5-6). Il turno in battuta di Milan, rilancia però i veneti (5-9). Il cambiopalla trentino annaspa e Federizzi trova l'ace. Stokr prova a risvegliare la Trentino Volley (12-15), ma è solo un'illusione. Padova riparte senza voltarsi mai e chiude il primo set 18-25.

 

La Diatec Trentino reagisce nel secondo set, non lasciando scampo agli ospiti: la vena realizzativa di Stokr e l'efficacia a muro scrivono subito il 4-0. L'intensità della formazione di Lorenzetti non cala e il margine aumenta sul 11-6. Padova è in visibile difficoltà e la Diatec accelera 16-7. Baldovin corre ai ripari e inserisce Averill e Sestan per Koncilja e Maar, ma la Kioene non riesce a tenere il ritmo (19-10). Il secondo parziale finisce in archivio 25-14.

 

Nel terzo set Trento si conferma sui livelli del parziale precedente e scrive subito un eloquente 10-4. Stokr trascina la squadra sul 15-8, quindi Solè e Lanza arrotondano 18-9. Il monologo della squadra di Lorenzetti è interrotto solo da una bella serie al servizio di Fedrizzi (19-14), condita da un paio di ace. La Diatec Trentino non si lascia però intimidire e vola sul 2-1 (25-18).

 

Nel quarto set Giannelli, fresco di rinnovo fino al 2020, alza l'asticella e autografa il 5-1. Il PalaTrento si esalta per una squadra che diventa sempre più sicura dei suoi mezzi e che offre un altissimo livello in tutti i fondamentali. La squadra di Lorenzetti vola sul 14-4. L’avversario è all'angolo e in evidente difficoltà. Stokr si guadagna il titolo di mvp trasformando in punto qualunque pallone transiti sulla sua linea (20-8). Il monologo termina sul 25-12.

 

DIATEC TRENTINO - KIOENE PADOVA 3-1
(18-25, 25-14, 25-18, 25-12)
 

DIATEC TRENTINO: Van de Voorde 4, Giannelli 10, Urnaut 8, Solé 12, Stokr 24, Lanza 7, Colaci (L); Chiappa, Mazzone T.. N.e. Burgsthaler, Antonov, Blasi, Mazzone D.. All. Angelo Lorenzetti.
 

KIOENE: Shaw 4, Maar 7, Koncilja 2, Milan 14, Fedrizzi 10, Volpato 2, Balaso (L); Sestan, Averill 3, Bassanello, Zoppellari. N.e. Link. All. Valerio Baldovin.
 

ARBITRI: Bartolini di Firenze e Pozzato di Padova.
 

DURATA SET: 24’, 21’, 26’, 23’; tot 1h e 34’.
 

NOTE: 3.991 spettatori per un incasso di 30.166 euro. Diatec Trentino: 10 muri, 7 ace, 19 errori in battuta, 7 errori azione, 61% in attacco, 52% (31%) in ricezione. Kioene: 5 muri, 7 ace, 16 errori in battuta, 10 errori azione, 33% in attacco, 55% (36%) in ricezione. Mvp Stokr.

 

CLASSIFICA

01. Cucine Lube Civitanova 41

02. DIATEC TRENTINO 38

03. Sir Safety Conad Perugia 37

04. Azimut MOdena 35

05. Calzedonia Verona28

06. Gi Group Monza 25

07. Lpr Piacenza 24

08. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 21

09. Bunge Ravenna 19

10. Exprivia Molfetta 15

11. Top Volley Latina 14

12. Kioene Padova 14

13. Revivre Milano 13

14. Biosì Indexa Sora 12

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 settembre - 05:01

Parole dure, quella della massima carica della Lega in provincia di Trento. Parole da fine stratega che bolla Caramaschi ''comunista'' e ricorda che il tempo dei ''doppi giochi è finito'' dimenticandosi del fatto che a Riva del Garda pur di avere qualche speranza di vittoria e per poter dire ''beh almeno lì ce l'abbiamo fatta'' la sua Lega sta facendo di tutto (leggasi accordi per cariche) per accaparrarsi Malfer e il Patt 

27 settembre - 18:37

Gli svizzeri hanno detto “no” alla riforma della legge sulla caccia che avrebbe permesso l’abbattimento di lupi anche in via preventiva. L’opinione pubblica si è divisa a metà: i sostenitori dei grandi carnivori hanno prevalso con il 51,9% dei voti

27 settembre - 13:56

Nato sette anni fa il punto vendita è diventato un vero e proprio punto di riferimento per tantissimi cittadini. Oggetti di design, utili e soprattutto rispettosi per l'ambiente. La titolare Roberta Pedrotti: "Ogni prodotto è frutto di una attenta analisi della filiera e dei materiali usati". Sarà protagonista del progetto "Trento fuori dal tempo" con il fumettista Flavio Rosati 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato