Contenuto sponsorizzato

Tutte ko, regionali al palo

Calcio Serie D. Dro, Levico Terme, Virtus Bolzano e Alto Adige non raccolgono nemmeno un punto in questo week-end di gare

Di Luca Andreazza - 13 novembre 2016 - 17:25

TRENTO. Domenica amarissima per le formazioni regionali impegnate nell'undicesima giornata del campionato di Serie D.

 

Il Levico Terme getta al vento la vittoria contro il Cavenago Fanfulla per 3-2, sprecando un ghiotto 2-0. La gara inizia bene per i termali: prima Baido sblocca l'incontro dopo appena 5 minuti, quindi Colja al 40' confeziona il raddoppio. La reazione degli ospiti non si lascia attendere e Gestra al 44' accorcia le distanze prima dell'intervallo. Nella ripresa D'Errico e Ferrari completano la rimonta e lasciano i padroni di casa a mani vuote e soli in fondo alla classifica.

 

Il Dro cede per 2-0 sul campo del Pro Patria: la formazione di Soave si arrende alle reti di Zaro e Bortoluz. 

 

Nulla da fare per la Virtus Bolzano sul difficile campo della Virtus Bergamo: un 3-0 che non ammette repliche. La resistenza degli ospiti dura soltanto quindici minuti e cadono sotto i colpi di Germani e Mister. Morosini nella ripresa completa l'opera.

La Virtus Bolzano ha l’occasione per ridurre le distanze, quando il direttore di gara concede un calcio di rigore per fallo commesso su Cremonini: s’incarica della battuta De Simone, ma la sua esecuzione finisce blandamente tra le braccia del portiere avversario. 

 

Sabato 12 novembre l'Alto Adige si è invece arreso 2-0 al cospetto del Venezia di Pippo Inzaghi. Dopo appena l'Alto Adige rischia di capitolare sotto i colpi di Moreo e Modulo. Il gol è nell'aria: Moreo a battere a rete di esterno destro da calcio d'angolo al minuto 28. I veneti rappoppiano al 39': Geijo davanti a Marcone non sbaglia per il 2-0. Il Venezia volano a 26 punti, mentre gli altoatesini rimangono ancorati a quota 11.

 

CLASSIFICA SERIE D

01. Pergolettese 30

02. Monza 29

03. Ciliverghe Mazzano 22

04. Virtus Bergamo 21

05. Pontisola 20

06. Pro Patria 20

07. Seregno 17

08. DRO 17 

09. Caravaggio 15

10. Cavenago Fanfulla 12

11. Ciserano 12

12. Grumellese 12

13. Olginatese 11

14. VIRTUS BOLZANO 11

15. Darfo Boario 10

16. Lecco 10

17. Scanzorosciate 7

18. LEVICO TERME 4

 

LEVICO TERME - CAVENAGO FANFULLA 3-2

5' pt Baido (L), 40' pt Colja (L), 44' pt Gestra (C), 68' st D'Errico (C), 85' st Ferrari (C)

 

PRO PATRIA - DRO 2-0

45' pt Zaro (P), 74' st Bortoluz (P)

 

VIRTUS BERGAMO - VIRTUS BOLZANO 3-0

9' pt Germani (Be), 14' pt Mister (Be), 51' st Morosini (Be)

 

CLASSIFICA LEGAPRO

01. Bassano 26

02. Venezia 26

03. Parma 25

04. Reggiana 24

05. Pordenone 24

06. Sambenedettese 24

07. Padova 22

08. Gubbio 22

09. Feralpisalò 21

10. Albinoleffe 20

11. Santarcangelo 16

12. Lumezzano 13

13. Fano 13

14. Ancona 12

15. ALTO ADIGE 11

16. Modena 11

17. Maceratese 11

18. Teramo 10

19. Mantova 9

20. Folrì 5 

VENEZIA - ALTO ADIGE 2-0

28' pt Moreo (V), 39' pt Geijo (V)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 16:22

A partire da questa mattina sono diverse le persone che si stanno recando al cimitero. Ieri il presidente della Provincia, Fugatti, ha deciso di chiudere i campisanti l'1 e il 2 novembre

31 ottobre - 15:31

Mentre è evidente a tutti che la curva dell'epidemia è in costante crescita il presidente pare in balia degli eventi e die dati giornalieri e in conferenza stampa dice una cosa mentre nell'ordinanza ne scrive un'altra. Intanto i sindacati attaccano: ''I ristoratori chiedono di ritirare l'ordinanza sulle aperture perché si accorgono che pur essendo aperti la clientela scarseggia, un po’ per paura del contagio, un po’ perché le famiglie hanno sempre meno disponibilità finanziarie''

31 ottobre - 10:26

La decisione è stata presa durante un colloquio in video-conferenza tra i tre presidenti dell'Euregio Fugatti, Platter, e Kompatscher. "Fondamentale la collaborazione e lo scambio continuo tra i territori. Uno dei nostri obiettivi è tenere aperti i confini per garantire la mobilità nei nostri territori e lo spostamento dei pendolari"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato