Contenuto sponsorizzato

Il vicepresidente Tonina: ''Stiamo studiando un progetto per mettere luci led in tutte le gallerie trentine. Servono azioni e risorse che guardino all'ambiente"

Presentata a Trento la manifestazione "Trentino Clima 2019". Tra conferenze, spettacoli, laboratori per conoscere e approfondire ad un anno da Vaia. Tra gli ospiti anche Licia Colò e Luca Mercalli

Pubblicato il - 17 ottobre 2019 - 20:31

TRENTO. Maggiori sforzi e risorse per la riqualificazione energetica degli edifici ma anche il rinnovo dell'illuminazione interna delle gallerie. Proseguire con il recupero dei centri storici e favorire l'uso delle bici elettriche per chi lavora in città. Queste le azioni sulle quali la Provincia di Trento vuole continuare a puntare per un risparmio energetico e di rispetto dell'ambiente. A ripeterlo è stato il vicepresidente Mario Tonina durante la presentazione della manifestazione “Trentino Clima 2019”, la serie di conferenze, spettacoli e workshop che si terranno a Trento dal 23 al 26 ottobre. Un appuntamento, in occasione della Conferenza annuale della Società Italiana per le Scienze del Clima, e a un anno esatto dagli eventi meteo legati alla tempesta Vaia.

 

Sul tema dei trasporti e dell'edilizia, ha spiegato Tonina “stiamo lavorando e ci sarà anche un motivo di approfondimento trovando risorse nuove in occasione del prossimo bilancio”. Da anni c'è questa sensibilità e le varie giunte che si susseguono si sono impegnate per migliorare la riqualificazione energetica degli edifici. “Ci dobbiamo impegnare per dare il buon esempio ai privati - ha continuato Tonina - attraverso la riqualificazione energetica prima di tutto degli edifici pubblici”.

 

Ma tra gli altri interventi importanti, anche dal punto di vista degli stanziamenti, vi è quello che riguarda le gallerie. “Stiamo valutando un progetto importante – ha spiegato il vicepresidente – anche in termini di finanziamento e che consiste nel cambiare tutte le illuminazioni delle gallerie che ci sono in Trentino. Basta pensare che solo il 20% sono a led. Si riuscirebbe ad avere un notevole risparmio energetico e con il tempo anche di spesa”.

 

Impegno anche dal punto di vista dei centri storici. “Ci siamo dati come obiettivo, condiviso anche dalle giunte precedenti, quello della limitazione del consumo di suolo. Se vogliamo però limitare occorre recuperare l'esistente. Serviranno risorse e stiamo valutando la collaborazione con delle cooperative edilizie”. Dal punto di vista dei trasporti vi è invece l'intenzione di una sensibilizzazione per chi vive in città di utilizzo delle bici elettriche. “Io vengo da 35 anni – racconta il vicepresidente –  in cui ho fatto il pendolare ed è sempre più difficile arrivare in città. E' un tema che dobbiamo assolutamente affrontare pensando al futuro. Occorre sensibilizzare, soprattutto chi lavora in città, ad usare le bici elettriche limitando poi l'uso della macchina''.

 

Temi importanti, insomma, che saranno anche al centro della serie di conferenze di “Trentino Clima 2019” che si terrà la prossima settimana. I cambiamenti climatici si manifestano in maniera evidente anche nello spazio alpino e in Trentino, con effetti sull'ambiente, sul paesaggio e sugli ecosistemi. Da qui l'impegno anche da parte delle istituzioni di monitoraggio e studio ascoltando il mondo scientifico e approfondimento dei fenomeni. In questo rientrano i quattro giorni che inizieranno giovedì prossimo, 24 ottobre, al Muse con una conferenza “Human change. Siamo davvero consapevoli delle conseguenze dei cambiamenti climatici?” nella quale sarà presente tra gli altri anche Licia Colò.

 

Il giorno successivo dalle 10 alle 13 al Consorzio dei Comuni si terrà la conferenza “Comunicare il rischio ambientale: i media, il clima, gli eventi estremi”. Nello stesso orario alla Sala Belli al palazzo della Provincia ci sarà la conferenza “I servizi climatici per la riduzione dei rischi da eventi estremi”. Per l'intera giornata, intanto, al Muse si terranno laboratori e attività dedicati alle scuole per affrontare il tema dei cambiamenti climatici in maniera interattiva e divertente.

 

Dalle 15 alle 17.30 sempre di venerdì al Consorzio dei comuni ci sarà anche la conferenza: "Cambiamento climatico e passaggio delle Dolomiti”. L'ultima conferenza pubblica sarà sabato sera alle 20 al Centro congressi di Comano Terme con Luca Mercalli: “Cambiamenti climatici, l'urgenza di agire”.

 

Il programma completo

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.15 del 22 Gennaio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 19:45

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si è dimesso dal ruolo di segretario del M5S a seguito del processo di riforma interno che ha portato all'istituzione dei facilitatori, figure di raccordo tra centrale e locale. Tra questi, in Trentino, il consigliere provinciale Alex Marini. "Grazie a Di Maio, il Paese è diverso anche per il suo lavoro". E il leghista Savoi si lascia andare all'ennesima caduta di stile

22 gennaio - 19:23

Mentre ancora oggi il presidente della Pat dimostra di non aver capito che problemi complessi richiedono soluzioni altrettanto articolate (e, demagogicamente, lega la nascita della Scuola di Medicina al ''dare risposte concrete ad un territorio di montagna come il nostro'') appare evidente che la linea della giunta è stata stralciata completamente e in Veneto si parla di una Padova che ''si fa da parte'' (e apre a Treviso una facoltà da 60 posti)

22 gennaio - 18:42

Al momento del voto le opposizioni sono uscite dall’aula facendo mancare il numero legale: “Ripartiamo daccapo”, Matteotti (M5s): “Dietro a un po’ di verde si nasconde un grande blocco di cemento”. La replica di Zanoni: “Variante coraggiosa, noi vogliamo difendere i valori morali della città che non possono essere schiacciati da nessun potentato di turno”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato