Contenuto sponsorizzato

Cinquecento monopattini elettrici a Trento, il Comune punta sulla mobilità sostenibile

"Ripensare la mobilità cittadina in una logica di sostenibilità", questa l'idea attorno a cui ruota la nuova iniziativa del Comune di Trento che prevede l'attivazione di un servizio di sharing per cinquecento monopattini elettrici

Di Mattia Sartori - 30 novembre 2020 - 15:52

TRENTO. Cinquecento monopattini elettrici per "ripensare la mobilità cittadina in una logica di sostenibilità". Questa la novità introdotta oggi dalla Giunta, che oltre a dedicarsi a progetti di lungo periodo come il famoso interramento della ferrovia, cerca di portare ai cittadini risultati più piccoli, ma anche più tangibili nell'immediato futuro. L'installazione dei monopattini fa parte di questo ultimo gruppo, infatti sono attivi già da oggi, lunedì 30 novembre, e dovrebbero contribuire a ridisegnare le modalità di spostamento dei trentini.

 

Oltre che migliorare la qualità dell'ambiente, la mobilità alternativa occupa un posto centrale nell'organizzazione del trasporto in tempo di coronavirus. Come spiega Laura Cattani, capoufficio del servizio mobilità, "l'incentivo alla micromobilità elettrica è uno dei tasselli su cui ci siamo concentrati nel periodo post lockdown. Questi mezzi, se utilizzati bene, possono infatti agevolare i trasporti pubblici, togliendo una parte del carico supportato da mezzi come gli autobus, che in un'ottica di distanziamento non sono la soluzione migliore".  

 

Il servizio di sharing dei monopattini andrà ad aggiungersi a quello già attivo per le biciclette ed è fornito da due operatori privati: Bird, che mette a disposizione trecento monopattini (argento) e Bit, che invece ne distribuisce duecento (blu). I mezzi saranno disponibili tutti i giorni dalle 6 alle 22 sul territorio del Comune, con una particolare attenzione agli studenti, che potranno usufruirne gratuitamente per trenta minuti nelle fasce orarie di entrata e di uscita dalla scuola (dalle 7.15 alle 8.30 e dalle 12.30 alle 13.30).

 

Come funziona effettivamente l'utilizzo? Attraverso l'apposita app degli operatori si è costantemente informati della posizione dei monopattini. Sempre attraverso l'applicazione è possibile sbloccarlo e utilizzarlo con tariffe che variano a seconda dell'operatore. Durante l'utilizzo bisogna mantenersi sulla strada o sulle ciclabili (non sul marciapiede), ad una velocità inferiore ai 10 km/h in Ztl, mentre al di fuori si possono raggiungere velocità di 25 km/h. Una volta finito si può lasciare il mezzo a bordo strada, a condizione che non intralci la circolazione. Sono stati però predisposti trentacinque stalli dove il parcheggio è consigliato e incentivato con sconti e agevolazioni. Le tariffe che verranno applicate sono le seguenti:

  • Bird (monopattini argento)
    • lo sblocco del mezzo è gratuito
    • il costo al minuto è pari a 0,123 euro
    • per ogni monopattino parcheggiato negli stalli associati alle riduzioni tariffarie, gli utenti ricevono fino a 5 euro di sconto sulla corsa successiva
  • Bit (monopattini blu)
    • lo sblocco del mezzo costa 0,77 euro
    • il costo al minuto è pari a 0,115 euro
    • nel caso di utilizzo degli stalli associati alle riduzioni tariffarie il costo di sblocco è pari a 0,39 euro e il costo al minuto a 0,057 euro

Rimane la preoccupazione sulla sicurezza degli utenti. Come afferma la polizia gli incidenti che coinvolgono monopattini sono in crescita esponenziale e sarà necessario prestare attenzione alla guida di questi veicoli. Ianeselli: "Siamo consapevoli di essere in un fase di transizione che richiederà la massima responsabilità di utenti, gestori e fornitori, per questo verranno organizzati degli eventi informativi allo scopo di educare la popolazione all'utilizzo consapevole di questo veicolo". Sarà sempre attivo un call center in caso ci fosse un qualsiasi problema.  

 

Le regole di base che l'utente dovrà rispettare prevedono innanzitutto che si possa circolare solo su pista ciclabile o sulla carreggiata, preferendo sempre la prima quando possibile. I ragazzi tra i 14 e i 18 anni dovranno sempre utilizzare un adeguato casco protettivo. Dovranno essere condotti solo a mano se sprovvisti di dispositivi di illuminazione e le condizioni ne richiederebbero l'uso. Nelle ore notturne sarà necessario utilizzare un giubbotto o bretelle retro riflettenti. Infine è vietato trainare o farsi trainare, trasportare persone, oggetti e animali, guidare in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, usare il cellulare se non dotati di auricolare e circolare in zona mercato. Bisogna sempre ricordarsi che viene equiparato ad un velocipede, con tutte le regolamentazioni del caso. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 05:01

Dalle versioni contraddittorie di Pat e Apss alla conferma del Ministero della Salute che sottolinea: “Il tampone molecolare di controllo deve essere fatto nel più breve tempo possibile. Su questo non c’è dubbio. Non mettiamo un limite temporale, ma possibilmente entro 24-48 ore”. Eppure in Trentino è stato dimostrato che servono almeno 10 giorni

23 gennaio - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 gennaio - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato