Contenuto sponsorizzato

Arrivano i ciclobox, i nuovi spazi dove lasciare la propria bici in sicurezza

Sempre in ambito mobilità il Comune approva il progetto che prevede la realizzazione di undici ciclobox da collocare in punti strategici. In questo modo sarà possibile lasciare in sicurezza la propria bici e averla a disposizione per gli spostamenti in aree urbane

Di Mattia Sartori - 30 novembre 2020 - 16:31

TRENTO. Promuovere la mobilità urbana sostenibile rimane uno dei cavalli di battaglia di questa Giunta. Il vicesindaco Stanchina ha annunciato oggi un nuovo mezzo per incentivare l'uso delle biciclette su tutto il territorio comunale: i ciclobox. Questi manufatti chiusi, coperti e con accesso sicuro, destinati al ricovero delle biciclette, verranno collocati in punti ritenuti strategici, ovvero vicino a parcheggi di assestamento, percorsi ciclabili e punti dove avviene un cambio dei mezzi di trasporto (nodi intermodali).

 

I ciclobox sono stati progettati e realizzati da un gruppo interno al servizio Attività edilizia, coordinato da Anna Bruschetti, capoufficio Progettazione e direzione lavori e  composto da Matteo Boniatti per la progettazione architettonica e da Cristiano Tessaro come coordinatore della sicurezza in fase progettuale. Il responsabile unico del procedimento è il dirigente del servizio Attività edilizia, Giuliano Franzoi.

 

Il risultato è un modulo realizzato in carpenteria metallica, componibile ed assemblabile in diverse configurazioni per garantire la massima flessibilità in diversi ambiti. Il rivestimento è composto in parte da pannelli di policarbonato e doghe metalliche trasversali e in parte da listoni lignei verticali. La porta di accesso è in vetro e fungerà da supporto a eventuali messaggi o loghi. I box saranno anche agganciati alla rete elettrica in modo da permettere il funzionamento dei sistemi di apertura e illuminazione. Non saranno ancorati a terra, affinché possano essere spostati qualora si rendesse necessario

 

Il numero totale di ciclobox da realizzare è pari a 11 per un totale di circa 160 stalli per biciclette, previsti in 7 localizzazioni:

  • parcheggio Monte Baldo, 3 ciclobox, 48 stalli biciclette
  • piazzale Sanseverino, 1 ciclobox, 12 stalli biciclette
  • parcheggio via Canestrini, 2 ciclobox, 26 stalli biciclette
  • cavalcavia San Lorenzo, 1 ciclobox, 16 stalli biciclette
  • Piedicastello (tra via Papiria, via Verruca e via Brescia), 2 ciclobox, 26 stalli biciclette
  • parcheggio fermata ferroviaria Ospedale Santa Chiara, 1 ciclobox, 16 stalli bici
  • via Untervegher, 1 ciclobox, 16 stalli bici.ù

Il progetto è inserita a bilancio 2020 per 530mila euro e la sua realizzazione è prevista nella primavera del 2021

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 settembre - 06:01
Il rifugio Filzi sul Finonchio ha chiuso la scorsa settimana la stagione estiva ed ora proseguirà, tempo permettendo, le aperture nei weekend. I [...]
Cronaca
27 settembre - 20:14
Il sindaco di Castello-Molina di Fiemme dopo gli ultimi casi: "Non saprei dire se questa diffusione del coronavirus possa essere attribuito [...]
Cronaca
27 settembre - 21:23
Dopo una malattia si è spenta Nerina Biasiol. Addio alla cuoca che a Malgolo, frazione del Comune di Romeno, ha fondato una delle [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato