Contenuto sponsorizzato

Il cervo è intrappolato nella rete (FOTO e VIDEO), salvato dal veterinario: “Un ungulato imbrigliato non ha speranza”

L’ungulato rimane imprigionato e il suo destino sembra segnato, ma in suo soccorso arriva il veterinario: “Un cervo imbrigliato nella rete non ha speranza, curare le ferite e regalargli nuovamente la vita non ha prezzo”

Foto Roberto Guadagnini
Di Tiziano Grottolo - 18 settembre 2020 - 10:40

TRENTO. Spesso la fauna selvatica entra in contrasto con l’uomo e un ambiente che è diventato fortemente antropizzato. I rapporti fra uomo e natura non sono sempre facili soprattutto quando di mezzo c’è l’economia, allevamento e agricoltura in primis.

 

Eppure alcune criticità potrebbero essere evitate semplicemente applicando il metodo del buon senso o adottando una serie di buone pratiche. Per esempio esistono reti speciali, per proteggere le coltivazioni, che non intrappolano gli animali ma li tengono soltanto distanti.

 

 

 

 

Non di rado diversi ungulati sono vittime di una fine orribile, morendo di stenti, perché rimasti intrappolati nelle reti posizionate per proteggere i campi. Questo sarebbe stato lo stesso destino a cui sarebbe andato incontro un cervo se sulla sua strada non avesse incontrato il medico veterinario Roberto Guadagnini.

 

Il veterinario ha postato sulla sua pagina social foto e video (poi riprese dalla pagina Facebook Alto Adige Wild) di un intervento che lo ha visto impegnato nella liberazione di un ungulato intrappolato proprio in una rete. Un cervo imbrigliato nella rete non ha speranza – ha spiegato Guadagni in un post – curare le ferite e regalargli nuovamente la vita non ha prezzo”. L’ungulato infatti, è stato liberato in modo che potesse tornare nel bosco, sano e salvo.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 10:55

Un trend che si conferma alto in provincia di Bolzano. Sono stati analizzati 2.566 tamponi, 298 i testi risultati positivi per un rapporto contagi/tamponi che sale all'11,6%. Quasi 7 mila persone sottoposte a misure di isolamento

29 ottobre - 04:01

Lo studio esclusivo condotto da 4 università (fra cui Trento) e dal Policlinico San Matteo di Pavia mostra cosa accadrà se le misure dell’ultimo Dpcm non dovessero frenare i contagi: “La crescita esponenziale dei positivi trascinerà con sé quella delle terapie intensive e dei decessi, le strutture sanitarie saranno messe in ginocchio

29 ottobre - 09:56

I due fratelli, che erano stati allontanati dalla vittima, hanno violato più volte l'ordine del tribunale continuando a minacciare la madre 50enne Ora uno è stato portato in carcere mentre l'altro in comunità 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato