Contenuto sponsorizzato

Il film ''Il gioco del destino e della fantasia'' in 36 cinema italiani. La pellicola premiata Orso d'argento a Berlino all'Astra di Trento

Il regista giapponese ha ricevuto quest’anno, l’Orso d’Argento al 71 Festival di Berlino con “Il gioco del destino e della fantasia” e miglior sceneggiatura a Cannes 2021 con “Drive my car”, in pochi mesi
DAL BLOG
Di Alda Baglioni - 26 agosto 2021

Insegna arte al Bonporti con chaplin nel cuore

Il nuovo cinema giapponese si fa sentire. Un periodo fortunato per Ryusuke Hamaguchi.

 

Il regista giapponese ha ricevuto quest’anno, l’Orso d’Argento al 71 Festival di Berlino con “Il gioco del destino e della fantasia” e miglior sceneggiatura a Cannes 2021 con “Drive my car”, in pochi mesi.

 

Il caso muove i sentimenti? Incontri inaspettati possono cambiarci la vita? “Il gioco del destino e della fantasia-Wheel of fortune and fantasy” si basa su dialoghi intensi, Hamaguchi ha curato lo script.

 

Sembrano uscire dalla stessa storia le quattro donne, protagoniste delle tre variazioni narrative. Uniscono gli eventi la colonna sonora e un’insolita Tokyo.

 

Messa in scena essenziale, pochi esterni, quartieri residenziali, la metropolitana, interni di classi, di uffici scolastici e di case isolate con verdi foglie di cespugli che si muovono al vento.

 

Le quattro figure femminili protagoniste fanno i conti con le coincidenze che muovono sentimenti nascosti.

 

I capitoli sono tre: Magia-Porta spalancata-Ancora una volta. Fondamentali i dialoghi che rendono l’intreccio degli eventi interessante.

 

Le quattro donne Meiko, Nao, Natsuko, Nana, sembrano sospese tra ricordi ed eventi immediati che le riportano nel passato. Sguardi che suscitano emozioni. Si cambia itinerario, sulla scala mobile della metropolitana ci si incontra, si fantastica, si ricordano sentimenti provati, turbamenti ancora vivi, ancora intensi.

 

Si rievocano sentimenti, amori nascosti, basta uno sguardo e tutto rinasce. Il film sembra sospeso nella ricerca universale della memoria. La fragilità umana è infinita, un virus informatico danneggia la rete.

 

Come reagire a questo evento inaspettato? “Divertitevi ad essere sorpresi dall’imprevedibilità del mondo”, dice il regista. L’imprevedibile incontro aiuta a ricordare nomi, momenti piacevoli vissuti e tutto sembra felicemente rivivere in un abbraccio.

 

“Il gioco del destino e della fantasia” distribuito dalla Tucker Film, è in trentasei sale italiane dal 26 agosto, a Trento al cinema Astra.

 

La Tucker Film, reduce dal successo della monografia su Wong Kar Wai porterà in sala “Drive my car” il 23 settembre 2021.

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 ottobre - 19:56
Trovati 29 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 20 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui 3 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
15 ottobre - 20:44
L'allerta è scattata in località Santa Margherita a Castelnuovo. Un 35enne portato in elicottero all'ospedale
Cronaca
15 ottobre - 18:16
Tra musica, ricordi e spunti filosofici, in un'intervista a Massimo Cotto su Virgin Radio il rocker emiliano si dice emozionato per il debutto del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato