Contenuto sponsorizzato

Il vino santo trentino vuole ottenere la docg per aumentare la notorietà e la vendita di bottiglie

Scopo dichiarato dalla maggioranza è poi quello di rimarcare la sostanziale differenza tra vino santo trentino doc e vino santo liquoroso
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 24 marzo 2019

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele. Ha vinto la Penna d'Oro nel 1988

I produttori di vino santo trentino doc della Valle dei Laghi hanno sottoscritto insieme agli amministratori della Cantina Toblino di Sarche la richiesta di ottenere la docg tramite l’appoggio del Consorzio vini trentini al quale è stata inviata richiesta formale di appoggio e condivisione.

 

E’ stata abbandonata l’idea di estendere la docg a zone che un tempo producevano vino santo ma non rientravano nel territorio di elezione rappresentato dai comuni catastali di Vezzano, Lasino, Calavino e Cavedine.

 

Tra i promotori c’è chi ritiene che con la docg si riesca a vendere un maggiore numero di bottiglie di vino santo.

 

Altri fanno affidamento su un’accresciuta notorietà, ma senza un aumento delle vendite.

 

Lo scopo dichiarato dalla maggioranza è invece quello di rimarcare la sostanziale differenza tra vino santo trentino doc e vino santo liquoroso che si produce e si vende legalmente con la possibilità riconosciuta dalla legge vigente di superare i 16 gradi con l’aggiunta di zucchero e di alcool di provenienza esterna. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 19:15

Per il partito democratico nella coazione c'è spazio per il centro. Maestri: "Assurdo andare a pesarsi per arrivare ad un secondo turno. Non verrebbe capito dagli elettori''. L'invito quindi di sedersi ad un tavolo per parlare di valori comuni e di temi 

23 ottobre - 17:36

La stagione influenzale (ottobre-marzo) ha preso inizio e da Udine è giunta una prima poco incoraggiante notizia. Ma l'aggressività dell'influenza verrà calcolata solo più avanti. Per ora l'Azienda sanitaria trentina si prepara alla campagna vaccinale, con l'acquisto di 80mila dosi e un obiettivo preciso: raggiungere almeno il 55% della soglia di soggetti vaccinati tra gli over 65

23 ottobre - 17:57

Il terribile incidente è avvenuto quest'oggi intorno alle 12.45. Con l'uomo, classe '50, c'erano altri due escursionisti che hanno dato l'allarme

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato