Contenuto sponsorizzato

La cimice asiatica evita il meleto verticale, soprattutto nelle forme a parete stretta

Alberto Dorigoni che si occupa soprattutto di impianti a sviluppo verticale informa che, a parte i visitatori provenienti dall’estero, a livello regionale prevale il numero di visitatori provenienti dall’Alto Adige rispetto ai trentini
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 06 febbraio 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

L’azienda frutticola sperimentale Maso delle Part situata nel comune di Mezzolombardo e gestita dalla Fondazione Mach è visitata anche durante l’inverno da frutticoltori che desiderano assistere alla potatura.

 

L’attenzione maggiore è rivolta alla potatura di meli allevati a parete stretta. Alberto Dorigoni che si occupa soprattutto di impianti a sviluppo verticale informa che, a parte i visitatori provenienti dall’estero, a livello regionale prevale il numero di visitatori provenienti dall’Alto Adige rispetto ai trentini.

 

Dorigoni fornisce un’altra informazione interessante: nelle forme a parete stretta la cimice asiatica è meno presente e causa danni inferiori ai frutti rispetto alle forme di allevamento caratterizzate da vegetazione più folta e rigogliosa.

 

L’osservazione rilevata nel corso della stagione 2019 deve essere verificata e convalidata nella stagione in corso.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 marzo - 05:01

Dopo il post reazionario dell'assessore all'istruzione in tanti ci hanno scritto e contattato chiedendosi perché, invece, non si pensa ad aiutare le famiglie in difficoltà visto che, soprattutto i genitori dei figli più piccoli, sono costretti a improvvisarsi insegnanti. Ma non tutti ci riescono, ogni materia è trasmessa dai maestri e dalle maestre in maniera diversa (c'è chi manda solo i compiti, chi riesce a fare dei video) e cambia tutto da istituto a istituto. Poi ci sono i genitori che non hanno gli strumenti tecnici e quelli culturali e così ogni cosa è affidata al caso e all'iniziativa personale

28 marzo - 08:55

L'ex premier in un'intervista rilasciata sul quotidiano Avvenire chiede alle istituzioni di agire immediatamente per far "riaprire l'Italia". Le fabbriche, per il leader di Italia Viva dovrebbero riaprire già prima di Pasqua e poi il resto delle attività

27 marzo - 19:58

Sono piccoli ma importanti messaggi che fanno ritrovare la forza a tutto il personale sanitario che sta combattendo contro il covid-19 di andare avanti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato