Contenuto sponsorizzato

Parassitoidi in quarantena anche a San Michele

Al Crea di Firenze si trova in quarantena un parassitoide della cimice asiatica denominato Trissolcus Iaponicus. Una piccola vespa che parassitizza le uova della cimice. Una struttura simili si sta creando anche a S. Michele
Dal blog di Sergio Ferrari - 06 novembre 2018 - 16:09

Il ministro dell’agricoltura Gian Marco Centinaio ha autorizzato il Crea di Firenze ad introdurre dal Giappone, in condizioni di quarantena e per soli motivi studio, un parassitoide della cimice asiatica denominato Trissolcus Iaponicus. Si tratta di una piccola vespa che parassitizza le uova della cimice.

 

Il centro fiorentino è stato scelto, unico in Italia, per il fatto che possiede una struttura da quarantena. Si tratta di una struttura senza vie d’uscita all’interno della quale i ricercatori potranno verificare non solo l’attività parassitaria del Trissolcus ma anche eventuali effetti collaterali negativi che esso potrebbe arrecare ad altri componenti vivi presenti nell’ambiente circoscritto. Da Claudio Ioriatti entomologo della Fondazione Mach si apprende che i ricercatori di S. Michele hanno rapporti consolidati di collaborazione con il CREA di Firenze.

 

Un dottorando di ricerca della Fem  si sta occupando dello stesso parassitoide presso un’università degli Usa. Una struttura analoga a quella del Crea di Firenze è in fase di allestimento anche a S.Michele.

Potrebbe interessarti anche
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 marzo - 21:05

Gli assessori dopo aver organizzato l'evento aperto al pubblico per parlare di educazione di genere hanno blindato l'ingresso a studenti, professori, cittadini con agenti in tenuta antisommossa. Sono volate le botte e alla fine Biesesti ha riacceso gli animi decidendo di uscire dall'ingresso principale dove c'erano i manifestanti

22 marzo - 05:01

Dal ritorno di Carlo Pedergnana al sindaco di Castello Molina di Fiemme. Vengono spesso derubricate a goliardate, scherzi, errori di gioventù. Ma siamo sicuri che su certe cose sia davvero il caso di ridere? Stiamo parlando di saluti romani, bacetti al busto del Duce, tatuaggi con svastiche e fasci littori esposti con orgoglio in casa

22 marzo - 12:41

E' successo ieri pomeriggio a Trento. Due uomini stavano litigando violentemente quando è arrivata una volante della polizia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato