Contenuto sponsorizzato

Si rinnova ogni anno il mais ibrido da foraggio, in Trentino se ne seminano di solito due tipologie

I prodotti in offerta, dice Roberta Franchi, tecnico della Fondazione Mach per la coltivazione del mais, sono indicati da due numeri: il primo corrisponde alla classifica data dalla Fao e quindi è per convenzione progressivo. Il secondo indica la durata in giorni del ciclo di coltivazione
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 08 marzo 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

I coltivatori di mais da foraggio che operano nelle Giudicarie esteriori e in Valsugana ricorrono ogni anno all’acquisto della semente da ditte specializzate.

 

Trattandosi di seme ibrido ottenuto dall’incrocio fra due linee pure, la risemina comporterebbe un calo di produzione, ciò a seguito della disgiunzione dei caratteri come previsto dalla seconda legge di Mendel.

 

I prodotti in offerta, dice Roberta Franchi, tecnico della Fondazione Mach per la coltivazione del mais, sono indicati da due numeri: il primo corrisponde alla classifica data dalla Fao ed è per convenzione progressivo.

 

Il secondo indica la durata in giorni del ciclo di coltivazione. In Trentino si seminano di solito due tipi di mais ibrido: la classe 400 che ha un ciclo di 90-95 giorni e la classe 700 che richiede invece 140 giorni di coltivazione in campo. Il costo va da 80 a 100 euro a dose.

 

Una dose corrisponde per convenzione internazionale a 25.000 semi. Per coprire 1 ettaro sono necessarie 3 dosi. In pratica servono 7,5 piante per metro quadrato. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato