Contenuto sponsorizzato

Immobiliare Cassa Centrale Banca, ingresso ingombrante nel mercato del mattone trentino

Anche la Uil alza la guardia per questo ingresso nel mercato dell'agenzia immobiliare targata Cassa Centrale Banca. Preoccupazione per la tenuta occupazionale del settore, che può vantare circa 400 dipendenti
DAL BLOG
Di Walter Alotti - 04 dicembre 2017

Attuale segretario generale della Uil in Trentino è giornalista pubblicista dal 2014

La Uil del Trentino coglie il grido di allarme delle Associazioni di categoria degli agenti immobiliari e in particolare del presidente di Fimaa Severino Rigotti per l’entrata nel mercato di 'Centrale Casa', l’agenzia immobiliare delle Casse Rurali, rilanciato a margine della presentazione dei dati riguardanti la compravendita di immobili attraverso il canale appunto dell’intermediazione professionale delle Agenzie Immobiliari trentine.

 

Una scesa in campo che preoccupa il comparto e le agenzie immobiliari non hanno nascosto il proprio malcontento all'indomani della presentazione di 'Centrale casa' (Qui articolo). 

L’iniziativa infatti di Cassa Centrale Banca di avviare un’agenzia immobiliare come 'Centrale casa', al momento solo in Trentino, sarà certamente legittima, ma presenta evidenti rischi di turbativa del mercato per la capillarità di presenza sul territorio e di asimmetria informativa a favore delle credito cooperativo e della sua agenzia a discapito degli altri agenti immobiliari.

 

E’ da verificare, secondo il sindacato, anche il rispetto della 'terzietà' che l’intermediario dovrebbe garantire alle parti e che pare difficile una banca possa assumere, visto appunto il diverso osservatorio e gli strumenti di cui può fruire.

 

La preoccupazione della Uil va inoltre, soprattutto, alle possibili negative ripercussioni anche occupazionali, dato che sono alcune centinaia i dipendenti tecnici ed amministrativi, che l’ingombrante intervento sul mercato immobiliare di 'Centrale Casa' potrebbe provocare alle decine di Agenzie Immobiliari locali, per la loro evidente difficoltà di far fronte alla  forte e probabilmente sleale concorrenza venutasi a creare. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

19 ottobre - 17:44

Sono stati analizzati 1.521 tamponi, 79 i test positivi nelle ultime 24 ore. Il rapporto contagi/tamponi si attesa a 5,2%. Ci sono 6 classi in più in isolamento a causa dell'epidemia Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato