Contenuto sponsorizzato

“L’eredità di Falcone e Borsellino” arriva in Trentino

L'obiettivo è "Trasmettere ai giovani i valori che rappresentavano i due magistrati". La mostra sarà ospitata dal 21 al 23 novembre all’Istituto di Istruzione don Milani di Rovereto

Pubblicato il - 19 novembre 2016 - 11:28

Far conoscere ai più giovani, ma non solo, i valori importanti rappresentati da due personaggi simbolo del nostro Paese per la lotta contro la mafia attraverso foto e video. Fa tappa a Rovereto, all’Istituto di Istruzione don Milani, la mostra fotografica itinerante dal titolo “L’eredità di Falcone e Borsellino”realizzata dall’Ansa in collaborazione con il Miur e dedicata alla memoria dei due magistrati uccisi dalla mafia.

 

L'iniziativa vuol essere un tentativo di trasferire ai ragazzi i valori che incarnavano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. L’iniziativa, che ha già toccato diversi capoluoghi di regione, è nata nel 2012 per la celebrazione dei vent’anni dai tragici attentati che hanno determinato la morte dei due magistrati.

 

Con 150 foto viene raccontata la storia dei due magistrati dall'adolescenza all'ingresso in magistratura, fino alla nascita del pool antimafia e le stragi del 1992. La mostra è accompagnata da un filmato e da un libro. Una sorta di racconto giornalistico dei fatti che riguardarono Falcone e Borsellino che permette agli studenti di approcciarsi ad aventi che hanno conosciuto come storia recente.

 

L'inaugurazione della mostra avverrà lunedì alle ore 14.30 e sarà visibile fino al 23 novembre. Gli orari di apertura della mostra alle scuole e al pubblico sono i seguenti: lunedì 21 novembre 2016 dalle 14.30 alle 20.00, martedì 22 novembre dalle 08.00 alle 20.00 e mercoledì 23 novembre dalle 08.00 alle 12.00.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 04:01

In Trentino il turismo è un settore strategico, pesa per il 20% del Pil provinciale, il periodo di Natale e Capodanno vale un terzo della stagione invernale e il "buco" in caso di chiusura tout-court viene valutato in 1 miliardo. Un danno che si aggiunge alla primavera cancellata e l'estate oltre le aspettative ma in fortissimo calo: si stima di aver bruciato tra indotto diretto e indiretto circa 280 milioni di euro e mezzo miliardo da marzo

24 novembre - 19:26

Sono 478 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Sono stati trovati 143 positivi a fronte dell'analisi di 2.235 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

24 novembre - 19:49

Un'operazione di questo tipo non era mai stata messa in campo nemmeno nella prima ondata ma la situazione è preoccupante e i positivi sono diversi sia tra i permanenti che nella protezione civile. Lo screening con tamponi molecolari avverrà a partire da mercoledì

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato