Contenuto sponsorizzato

20 km e 32 ostacoli: ritorna la Strongmanrun a Rovereto

Raggiunta quota 2.500 iscritti. Il percorso transiterà dalla rinnovata via S. Maria. Valduga: "La Strongmanrun piace alla cittadinanza e rappresenta un volano in termini di socializzazione e promozione del nostro territorio. Ridotto l'impegno economico diretto, a favore del sostegno indiretto per migliorare la qualità"

Strongmanrun a Rovereto il 24 settembre
Pubblicato il - 10 settembre 2016 - 11:59

ROVERETO. L'esibizione acrobatica di tre piloti dell'aeroclub di Mattarello saluterà la quinta edizione della Strongmanrun di sabato 24 settembre a Rovereto, evento organizzato da Rcs Active Team e dall'amministrazione comunale. 

 

Per il quinto anno consecutivo la città della Quercia ospiterà la gara di 20 km e 32 ostacoli fra centro storico, fiume e colline, vasche di fango e distese di pneumatici, scivoli, muri di balle di fieno o container pieni di acqua e tanto alto.

"La qualità del tracciato e degli ostacoli è all'avanguardia, mentre sicurezza e ospitalità restano un punto fondamentale. - spiega l'assessore allo sport Mario Bortot - "Per questa edizione è stato disegnato un percorso davvero spettacolare e inserito un paio di novità per superare la concorrenza delle tante gare nate in Italia negli ultimi anni". 

 

Il Comune di Rovereto ha ridotto il contributo diretto, ma è riuscita a blindare questo format di successo: "La Strongmanrun piace alla cittadinanza e rappresenta un volano in termini di socializzazione e promozione del nostro territorio - dice il sindaco Francesco Valduga - "Partiamo dal principio che le iniziative dei privati, devono essere sostenute soprattutto dai privati. Se da un lato il contributo economico dell'amministrazione è calato attestandosi all'importo di 20mila euro, dall'altro sono però aumentate le risorse e le energie in termini di sostegno indiretto, impegno logistico e tecnico fra Polizia municipale, volontari ed i servizi".

 

I concorrenti iscritti hanno raggiunto quota 2.500, l'anno scorso le registrazioni si chiusero a 5.000: "Non siamo preoccupati, le somme saranno tirate alla fine. La concorrenza non manca, ma puntiamo sulla qualità per affermarci ancora" - conclude Bortot.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 19:35
Questa la situazione rispetto ai parametri nazionali per la zona gialla: l'occupazione delle terapie intensive è al 9% (il tetto fissato per [...]
Politica
05 dicembre - 19:01
Sui social il presidente della Provincia con tanto di logo della Pat ha comunicato di aver ottenuto una qualche deroga al super (mai stato in [...]
Cronaca
05 dicembre - 18:17
Sull'Altopiano dei Sette Comuni la neve sta cadendo abbondante in queste ore e sulle strade sono già diversi i veicoli in difficoltà a causa [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato