Contenuto sponsorizzato

“Io non rischio”, in piazza Fiera le buone pratiche di protezione civile. A Trento anche il comandante nazionale Borrelli

Il 14 novembre, come in molte piazze d'Italia: "L'idea è quella di diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto"

Pubblicato il - 13 ottobre 2017 - 16:37

TRENTO. La campagna nazionale "Io non rischio" che il 14 novembre porterà in tutte le piazza italiane il mondo del volontariato legato alla protezione civile non poteva che trovare spazio anche in Trentino. Infatti sarà piazza Fiera a ospitare il punto informativo.

 

Non solo volontariato ma anche istituzioni e mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. L'idea è quella di diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

 

"Il cuore dell’iniziativa – giunta quest’anno alla settima edizione – è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza. Ma l’edizione 2017 sarà un’occasione speciale - scrive il comunicato - perché le piazze si arricchiranno di iniziative ed eventi: i volontari, infatti, accompagneranno la cittadinanza in un percorso legato alla conoscenza dei rischi specifici del territorio e alla memoria dei luoghi".

 

L'appuntamento è quindi in Piazza di Fiera. Oltre al punto informativo, quest’anno i volontari, in collaborazione tra la Provincia autonoma di Trento ed il Comune di Trento, invitano tutti i trentini ad un evento speciale a supporto della Campagna: “La piazza di Protezione civile con i testimonial sportivi”.

 

A Trento saranno protagoniste le Associazioni convenzionate - Consulta del volontariato di Protezione civile. A supporto della Campagna parteciperanno inoltre la Federazione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari ed il Corpo permanente dei Vigili del Fuoco di Trento oltre che il Dipartimento di Protezione civile provinciale ed il Comune di Trento che peraltro esporrà alla popolazione il proprio Piano di Protezione civile comunale.

 

La settima edizione di “Io non rischio” sarà presentata il giorno prima, venerdì 13 ottobre. Il Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale, Angelo Borrelli, dopo aver incontrato in mattinata la stampa nazionale a Roma, nel pomeriggio sarà a Trento.

 

Nel pomeriggio, nella Sala Depero del Palazzo della Provincia autonoma si terrà una conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa a cui parteciperanno anche il governatore del Trentino Ugo Rossi, l’assessore provinciale e coordinatore della Commissione speciale Protezione civile Tiziano Mellarini, l’assessore del Comune di Trento Italo Gilmozzi e i vertici della Protezione civile trentina". 
 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 09:25

Andrea Villotti oltre ad essere il numero uno della società che si occupa di gestire il patrimonio immobiliare degli enti pubblici del Trentino (che, però, non pubblica il suo curriculum vitae nonostante i termini siano scaduti per l'Anticorruzione) è direttore emerito del Milton Friedman Institute e all'indomani del dpcm di Conte il suo direttore esecutivo ha comunicato che: ''Il nostro Istituto inizierà una incessante campagna per la disobbedienza fiscale al fianco di tutti quegli imprenditori colpiti da queste assurde misure che minano la convivenza civile''

27 ottobre - 10:14

Le forte precipitazioni in Alto Adige hanno portato anche a nevicate fino a mille metri. Il meteorologo Dieter Peterlin spiega come al Brennero siano stati già registrati fino a 30 – 40 centimetri di neve

27 ottobre - 09:38

Continuano a crescere i nuovi casi di Coronavirus in provincia di Belluno. Nelle ultime 24 ore sono ben 113 i contagi registrati, per un totale che così arriva a 1329 persone attualmente infette. Tanti, ancora, i decessi: sono 3, di cui 2 avvenuti nell'ospedale San Martino e 1 a Feltre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato