Contenuto sponsorizzato

Dalla A22 alla Valsugana la neve blocca le strade della provincia. Problemi anche in città

Code e incidenti in tutto il Trentino. Diversi problemi nei sobborghi di Trento 

Pubblicato il - 11 dicembre 2017 - 09:04

TRENTO. L'abbondante neve caduta tra ieri sera e questa notte in tutto il Trentino sta creano numerosi problemi alla viabilità. Una situazione difficile si registra sull'A22 dove le condizioni del manto stradale stanno provocando rallentamenti e code di diversi chilometri.

 

Sempre nell'Autostrada del Brennero è stato bloccato il traffico per un incidente che ha visto coinvolti mezzi pesanti tra Rovereto sud e Trento Sud in direzione nord. Ancora code anche tra Ala/Avio e Rovereto sud sempre a causa di un incidente.

 

Si registra una situazione piuttosto difficile su molte altre strade della provincia a causa della neve.
Rallentamenti sulla SS43 della Val di Non tra Taio e la galleria Rupe in direzione Trento. Rallentamenti anche sulla SS12 tra Marco di Rovereto e Calliano in entrambe le direzioni e tra il confine con la provincia di Bolzano e Trento in direzione del capoluogo.

 

Diversi disagi si erano registrati anche ieri sera in Valsugana a causa dell'abbondante nevicata e di alcuni incidenti che hanno portato a forti rallentamenti e colonne.

Per quanto riguarda le strade di Trento, la situazione sembra essere sotto controllo per la viabilità del centro città. 

Non mancano i problemi nei sobborghi dove le condizioni delle strade, a causa della neve, sono difficili.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 12:02

In provincia di Bolzano non si fermano i contagi, l’appello di Kompatscher: “La curva dei contagi da Covid-19 è cresciuta in maniera più rapida rispetto a quanto previsto dagli esperti. Rinunciamo tutti quanti a quelle situazioni di rischio in cui si possano riunire troppe persone, si tratta di un sacrificio necessario per tornare il prima possibile ad una vita più serena e tranquilla”

31 ottobre - 10:43

L'uomo, un 65enne, stava lavorando con la motosega in cima ad una pianta alta oltre 10 metri quando si è sbilanciato ed ha ruotato di 180 gradi

31 ottobre - 09:47

Si è spento nella casa di cura di Mezzocorona il 94enne di San Michele all'Adige Rodolfo Bragagna, protagonista della guerra partigiana contro l'occupante tedesco nella Piana Rotaliana e in val di Cembra. Impegnato in azioni di sabotaggio contro il nemico, fu soprannominato "il solitario"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato