Contenuto sponsorizzato

E' arrivata anche a Trento la "Tomato Revolution"

Prodotti d'eccellenza, tutti biologici  e sfruttamento zero per sostenere una filiera legale e caporalato-free

Di gf - 05 novembre 2017 - 20:16

TRENTO. Una linea biologica, legale, trasparente e soprattutto caporalato-free. Stiamo parlando della “Tomato Revolution” che è arrivata anche a Trento. Di cosa si tratta? E' un progetto lanciato da Altromercato e che consiste in una nuova linea di pomodoro coltivato secondo un metodo biologico e secondo le tradizioni italiane.

 

Cinque cooperative e trenta piccoli produttori attivi soprattutto al sud  che stano portando avanti un progetto molto importante. Coltivare prodotti su terreni liberi dalle mafie o a rischio spopolamento e sfruttamento. Terreni lavorati da realtà che stanno lottando contro il caporalato e per una maggiore responsabilizzazione nel mondo dell'agricoltura.

 

 

Un impegno che ha visto nel 2017, 100 quintali di pomodoro che hanno portato al confezionamento di circa 100.000 vasetti di specialità enogastronomiche.

 

I prodotti di “Tomato Revolution” sono arrivati anche in Trentino. Si possono trovare nei punti vendita Mandacarù. “I prodotti – ci spiega Manuela Porrino, responsabile del punto vendita Mandacarù di piazza Fiera a Trento – provengono soprattutto da Puglia e Sicilia. Si stanno facendo conoscere un po' alla volta e chi li prende arriva anche a comprarne in grande quantità”.

 

Negli scaffali i prodotti “Tomato Revolution” si riconoscono immediatamente dall'etichetta. C'è la passata di Puglia bio, i pomodori pelati coltivati nel cuore del Parco nazionale del Gargano ma anche le Spaccatelle di pomodoro, alla base di numerose ricette pugliesi e tanto altro.


I pomodori vengono coltivati dalle cooperative Pietrra di Scaro (Fo) e Semi di Vita (Ba) utilizzando i beni confiscati dalle mafie, Rinascita (Pa), Prima Bio (Fo) e L'Arcolaio (Sr) con programmi di agricoltura di impatto sociale in zone a forte rischio di sfruttamento della manodopera. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 marzo - 11:48

I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.532 tamponi molecolari e registrati 107 nuovi casi. Si aggiungono 111 test antigenici positivi

06 marzo - 11:11

I blocchi E - F dello studentato sono stati chiusi, l'Ufficio Mediazione dell'Opera Universitaria: ''Vi preghiamo di non uscire dalla vostra stanza per alcun motivo''. Sono in corso le verifiche sull'origine del contagio che potrebbe essere partito da una festa, il direttore Fontana: ''Se  fosse confermata la festa non autorizzata siamo pronti a sanzionare e anche ad arrivare alle espulsioni''

06 marzo - 10:43

Cambiano le regole della zona arancione trentina, via libera agli spostamenti fino a 30 chilometri anche per i Comuni che non superano i 6.000 abitanti. La Pat: Poco rilevante un eventuale impatto negativo sul fronte epidemiologico, a fronte di un notevole miglioramento della vivibilità”. Ecco per quali amministrazioni vale la nuova ordinanza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato