Contenuto sponsorizzato

La petizione contro il campo da calcio di Candriai fa il pieno di firme e anche il Wwf la sostiene

La raccolta firme contro l'opera da 250 mila euro ha raggiunto in poche ore quasi mille sostenitori. Un progetto che vede l'amministrazione comunale controcorrente rispetto ai pareri contrari delle circoscrizioni del Bondone e Sardagna

Di Luca Andreazza - 04 dicembre 2017 - 13:08

TRENTO. L'idea del campo da calcio a Candriai proprio non piace. Nonostante il 'niet' compatto delle circoscrizioni di Sardagna e Bondone al progetto, il Comune di Trento ha tenuto la barra dritta e ha deciso che 's'ha da fare' nell'ottica di attirare i ritiri di calcio e colonie estive, ma anche rugby e football americano (Qui articolo). 

 

L'amministrazione comunale ha così stanziato 250 mila euro per l'opera: l'inizio dei lavori è fissato per metà aprile e il cantiere durerà 75 giorni. Una decisione che ha scatenato il malumore nelle circoscrizioni, tanto che i consiglieri degli enti locali starebbero valutando le dimissioni in blocco e hanno già richiesto un incontro urgente al sindaco Alessandro Andreatta (Qui articolo). 

 

La contrarietà al campo è sbarcata anche su change.org, piattaforma sulla quale è stata lanciata la petizione contro l'opera che in circa quarantottore ha già superato quota 900 firme con destinatario il primo cittadino (Qui link).

 

"Recentemente - si legge sulla petizione firmata da 'Trentini interessati' - il Consiglio Comunale di Trento ha finanziato la realizzazione di un campo sportivo, con annessi spogliatoi in muratura, al posto del bellissimo prato nel parco di Candriai, sul Monte Bondone".

 

"Quest'area verde - continua - da decenni accoglie i cittadini di Trento e i bondoneri in svariate attività e rappresenta uno degli ultimi parchi incontaminati dal cemento ed usufruibili da tutti".

 

"Le Circoscrizioni di Sardagna e del Bondone - evidenzia - si sono già opposte a quest'opera, ciò nonostante l'Amministrazione Comunale sembra decisa a portare a termine il progetto. Siamo convinti che si tratti di un errore madornale, oltre che di un'opera di dubbia utilità".

 

"Chiediamo - conclude - al Sindaco di Trento di fermare quest'opera per non deturpare uno dei luoghi più piacevoli del Monte Bondone".

 

Una levata di scudi contro questo progetto: anche l'Associazione Wwf del Trentino è scesa in campo in favore della petizione, condivisa sul proprio profilo facebook per invitare simpatizzanti e iscritti a firmare contro la realizzazione del campo da calcio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

28 ottobre - 09:32

L’appello del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie: “Si mettano da parte le eventuali divergenze e si collabori al massimo. La difesa della salute e la protezione della vita per tutelare anche l’economia deve rimanere il nostro punto fermo”

27 ottobre - 19:18

Da oltre 40 anni, ogni mattina, il Panificio Vivori di Volano porta a casa dei suoi clienti il pane appena sfornato per far vivere il piacere di una buona colazione salutare. Una tradizione che si rinnova nei giorni della pandemia. La panettiera Alessia Vivori: "Vogliamo offrire un servizio in più per tutte quelle persone affannate dagli impegni quotidiani, affinché riescano anche loro a godersi a casa loro la gioia del buon pane"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato