Contenuto sponsorizzato

La solidarietà trentina in Madagascar: inaugurata una sala operatoria per bambini affetti da problemi scheletrici

L'intervento di aiuto vede in prima linea l'associazione Chirurgia Pediatrica Solidale Onlus con l'aiuto di enti privati e pubblici. La struttura è al servizio degli abitanti con attività anche di tipo ambulatoriale in particolare ginecologiche e farmaceutiche

Pubblicato il - 16 October 2017 - 13:14

TRENTO. Sono già state 80 le operazioni su bambini affetti principalmente da malformazioni scheletriche dovute alla mal nutrizione. A realizzarle è stata l'equipe trentina dell'associazione trentina Chirurgia Pediatrica Solidale Onlus che, grazie all'impegno di enti privati e pubblici ad Analaroa, un piccolo villaggio del Madagascar a circa 90 km dalla capitale Antananarivo, è riuscita a costruire una nuova sala operatoria sala operatoria a servizio degli abitanti.

 

Nel piccolo villaggio operano le suore Orsoline e gestiscono un dispensario, un ambulatorio a cui possono rivolgersi gli abitanti di villaggi di un'area molto vasta, con un bacino di oltre 50 mila persone.

La costruzione della nuova sala è diventata realtà grazie anche alla collaborazione di artigiani volontari che hanno messo a disposizione tempo e abilità professionali, per consentire agli abitanti di questa regione, caratterizzata da una estrema povertà, di ricevere un'assistenza sanitaria adeguata senza più sostenere viaggi estenuanti a piedi o con mezzi di fortuna.


Ad inaugurare la struttura, che opera già da alcune settimane, era presenta l'assessore provinciale alla salute Luca Zeni. "Questa straordinaria struttura, piccolo gioiello di efficienza e grande simbolo di speranza in un contesto di grande povertà – ha affermato l'assessore - dimostra ancora una volta come la solidarietà non sia per i trentini solo un concetto astratto: auspico che una realtà così strutturata, in futuro possa essere da stimolo per migliorare le condizioni infrastrutturali della zona, in particolare quelle della strada che collega Analaroa alla capitale".

 

Inizialmente per l’attività chirurgica l’associazione “Chirurgia pediatrica solidale” si appoggiava all'ambulatorio già operante nel villaggio, ma non essendo questa adeguata a minimi standard igienici, tecnici e organizzativi, si è reso necessario realizzare una sala operatoria annessa al dispensario. Oggi quella sala è un vero e proprio blocco operatorio, con una sala attrezzata con strumenti di qualità e gli annessi locali per la sterilizzazione dei materiali e la preparazione dei medici. Sono ormai due anni che Chirurgia Pediatrica Solidale, sotto la guida del dottor Roberto Ghezzi e di altri professionisti trentini supervisionato alla realizzazione del blocco operatorio presso il dispensario di Analaroa.
 

"Grande soddisfazione per essere riusciti ad attivare il blocco operatorio - ha dichiarato quindi il dottor Roberto Ghezzi, presidente dell'associazione Chirurgia pediatrica solidale - la presenza dell'assessore Zeni certifica l'importante lavoro fatto. Ora affiancheremo all'attività chirurgica anche l'apertura di un banco farmaceutico e la sperimentazione di un progetto sociale su un villaggio vicino ad Analaroa"

 

Grande attenzione è stata data anche alla formazione, con l’obiettivo di formare personale locale che possa supportare l'èquipe trentina: a tale scopo l'associazione sarà presente in Madagascar per due periodi l'anno. Una suora malgascia, infermiera professionale, l’anno scorso ha potuto trascorrere un periodo di formazione di tre mesi presso il blocco operatorio dell’ospedale Santa Chiara.


Oltre alle operazioni chirurgiche, la presenza dei professionisti sanitari trentini ha consentito di prestare attività anche di tipo ambulatoriale in particolare ginecologiche e farmaceutiche. Accanto a questo, si è lavorato all’allestimento di un banco farmaceutico e a una serie di interventi di solidarietà sociale a supporto della popolazione locale.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 March - 16:36

Sono stati analizzati 4.194 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 26 nuovi ricoveri e 16 dimissioni, 170 le guarigioni da Covid. Registrati 32 casi tra over 70 e 73 contagi tra bambini e ragazzi in età scolare

06 March - 13:27

Il progetto è stato elaborato dalle Apsp Ubalda Campagnola di Avio, Residenza Valle dei Laghi di Cavedine, Cesare Benedetti di Mori, Opera Romani di Nomi e Margherita Grazioli di Povo. Per gli ospiti non vaccinati/indenni non è prevista, però, alcuna modifica dell’attuale procedura e quindi, non sono consentiti incontri senza barriera fisica

06 March - 15:23

Gli agenti hanno perquisito il nascondiglio ricavato nell’area giochi di piazza Dante. All’interno sono state rinvenute alcune dosi di hashish ed una di eroina, prontamente sequestrate anche quest’ultime

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato